Melito, Cecere: noi facciamo il massimo ma chiediamo collaborazione alla città

Melito, Cecere: noi facciamo il massimo ma chiediamo collaborazione alla città

Il comandante della polizia municipale risponde alle accuse di alcuni cittadini sul controllo del territorio MELITO – In questi giorni, a causa


Il comandante della polizia municipale risponde alle accuse di alcuni cittadini sul controllo del territorio

MELITO – In questi giorni, a causa dell’intenso traffico e della mancanza di disciplina da parte di automobilisti e di alcuni commercianti sul territorio oramai una costante a Melito, anche il locale comando della polizia municipale è finito nel mirino.«Dove sono i vigili? Perché non fanno fronte a quanto accade sul territorio»? hanno più volte dichiarato alcuni residenti.

Eppure, snocciolando alcuni dati, si nota come, durante l’anno appena trascorso, il 2013, siano state elevate oltre 3.000 sanzioni al codice della strada per una cifra complessiva di oltre 400.000 euro, siano stati compiuti più di 1.300 accertamenti su residenze, 1.200 notifiche per conto dell’autorità giudiziaria, 150 verbali per abbandono di rifiuti sulle strade e assunti al protocollo oltre 4.000 pratiche relative ai servizi di monitoraggio sia del centro cittadino che più di recente, dopo diverse segnalazioni da parte dei cittadini, le zone periferiche della città come Via Signorelli o al confine con le colonne di Giugliano. In più, in questi primi 3 mesi del 2014, affermano dal locale comando di polizia municipale, sono state applicate sanzioni per oltre 25.000 euro per attività commerciali abusive, occupazione illegittimo di suolo pubblico ed altre attività a posto fisso come sale da gioco.

Nonostante quest’analisi che potrebbe “scagionare’’ l’operato del corpo dei vigili urbani di Melito, c’è chi sostiene che il controllo del territorio sia insufficiente.Come mai?

«Scontiamo un perenne sottodimensionamento dell’organico a nostra disposizione che raggiunge oltre il 50%» si difendono dal comando che può vantare, complessivamente, 16 unità, tra le quali 5 nuove assunte dello scorso anno che lavorano su un turno di 4 ore giornaliere (sono 6 ore per gli altri), attualmente impegnate in un corso di formazione 2 volte alla settimana alla scuola regionale di Polizia Municipale.

Ad intervenire sulla questione è anche il comandante Domenico Cecere.«Da parte nostra c’è la piena disponibilità a far fronte alle esigenze reali, costruttive e non strumentali, compulsando il personale per ogni sforzo diretto al controllo del territorio di Melito» afferma «Tuttavia – prosegue – mi appello al senso di responsabilità della cittadinanza ed auspico dirette forme di collaborazione e di solidarietà con il personale impegnato in strada, spesso oggetto di manifestazioni che, eufemisticamente, potremmo definire di cattiva educazione.In attesa – conclude il comandante Cecere – di altre assunzioni, il miglioramento dei servizi passa anche attraverso la formazione del personale, che costituisce un investimento qualitativo per i numerosi servizi che vengono erogati alla popolazione».