Melito, servizio di mensa scolastica sospeso per mafia. Scuole materne senza pasti

Melito, servizio di mensa scolastica sospeso per mafia. Scuole materne senza pasti

Alla sistesi Srl., società che si occupa di fornire i pasti alle scuole, è stata notificata l’interdittiva antimafia dalla Prefettura di Napoli


Alla sistesi Srl., società che si occupa di fornire i pasti alle scuole, è stata notificata l’interdittiva antimafia dalla Prefettura di Napoli

MELITO – Servizio di mensa scolastica sospeso in tutte le scuole materne  di Melito. Nelle scorse ore infatti, la Sistesi Srl, la società che lo scorso novembre si aggiudicò l’appalto per la fornitura dei pasti ai bambini degli istituti materni presenti sul territorio di pertinenza comunale, ha ricevuto l’interdittiva antimafia da parte della Prefettura di Napoli. A seguito di una denuncia alla Procura della Repubblica sono immediatamente partite le indagini volte a far luce sul caso, senza dubbio spinoso.

I dipendenti della Sistesi srl, che nel frattempo sono stati messi in stand-by dall’azienda in attesa di sviluppi, sono pronti a richiedere al più presto un incontro con il primo cittadino Venanzio Carpentieri volto a richiedere l’immediato ripristino del servizio che rischia di bloccarsi sino alla fine dell’anno scolastico. I legali della stessa società, che ha sede a Cuneo, intanto si sono già attivati per opporsi al provvedimento.Proprio in queste ore è in corso una riunione tra il settore politiche sociali del Comune di Melito e la società “La Fattoria” di S.Antimo che, con l’uscita di scena la Sistesi Srl, sarebbe deputata ad occuparti della refezione scolastica, in quanto risultata seconda in graduatoria a seguito dell’apertura delle buste per la gara d’appalto.

Si riapre, dunque, dopo le lamentele degli scorsi mesi da parte dei genitori sulla presunta mancanza di igiene degli alimenti forniti ai bambini, il caso mensa  scolastica in città che torna così prepotentemente alla ribalta.