«Meritiamo serietà, a quando la nuova giunta?», l’affondo di I am Melito

«Meritiamo serietà, a quando la nuova giunta?», l’affondo di I am Melito

L’associazione cittadina critica con un comunicato stampa l’operato dell’amministrazione: «il paese è abbandonato» MELITO – Sono trascorsi già diversi giorni dalle dimissioni


L’associazione cittadina critica con un comunicato stampa l’operato dell’amministrazione: «il paese è abbandonato»

MELITO – Sono trascorsi già diversi giorni dalle dimissioni di tutti gli assessori della precedente giunta tecnica e, nonostante ciò, il sindaco non ha ancora individuato gli assessori che dovranno sostituire la giunta dimissionaria. Certo, ragionando in termini meramente economici, in tempi di crisi, il primo cittadino, in attesa degli eventi, da buon padre di famiglia, sta contribuendo ad un’operazione di risparmio, visti i costi della precedente giunta (rimborsi, soprattutto…) che, sia chiaro, nonostante i proclami, ha prodotto pochissimo. Per non dire nulla!

Dopo appena otto mesi, quindi, la tanto propagandata “rivoluzione” è finita. Lasciando con l’amaro in bocca tutti coloro che, da parte del primo cittadino, speravano vi fosse un’effettiva volontà di “rottamare” la vecchia classe politica del centrosinistra melitese ma, fatto ancora più grave, lasciando il paese in uno stato di abbandono. Passeggiando (ma è possibile passeggiare???) per le strade di Melito, si possono intravedere mini discariche a cielo aperto, nonostante siano stati fatti annunci, slogan e propaganda sulla raccolta differenziata che, da circa tre anni, stenta ancora a partire…

Noi non avevamo mai creduto al valore catartico della giunta tecnica non tanto per questioni di merito ma perché si è trattato – i fatti lo dimostrano – di mascherare problemi politici interni alla maggioranza (ricordiamo sempre minoranza aritmetica…) per poi proiettarli lontano nel tempo. Ma questo tempo che sembrava lontano è arrivato, inesorabilmente. Ciò che lascia davvero perplessi è l’atteggiamento del primo cittadino che, amministrando un paese complesso come il nostro, avrebbe dovuto immediatamente provvedere alla formazione della nuova squadra di governo. Senza indugi, senza attendismo, senza tatticismi. Con autorevolezza.

Invece si sta configurando una situazione analoga a quella della scorsa estate dove, in un clima di “tutti contro tutti”, il primo cittadino optò per la giunta tecnica, mortificando le aspettative delle forze politiche che lo avevano sostenuto in maniera forte e decisiva, e ponendosi come sindaco “estraneo” alle lacerazioni politiche della sua stessa maggioranza! Creandosi un consenso nuovo e trasversale… Ma i fatti hanno dimostrato il contrario: non si può “congedare” una squadra di governo dopo appena sette mesi di lavoro se si è veramente convinti di una scelta e, soprattutto, non si può indugiare così tanto nel formare una nuova giunta se si è estranei alle vecchie logiche della politica! Melito merita serietà, governabilità ma soprattutto amore. Non può rimanere imbrigliata in schemi, tatticismi e logiche che, privilegiando pochi eletti, distruggono irrimediabilmente una comunità afflitta da problemi irrisolti. Dobbiamo ancora aspettare? Ci saranno altri colpi di teatro? C’è da piangere…

Associazione I AM MELITO