Ministro Galletti a Taverna del Re: «Terra stuprata. Bisogna restituirla ai campani»

Ministro Galletti a Taverna del Re: «Terra stuprata. Bisogna restituirla ai campani»

Il ministro in visita nel sito di stoccaggio giuglianese con Don Patriciello. Nel pomeriggio tappa a Caivano e all’inceneritore di Acerra GIUGLIANO


Il ministro in visita nel sito di stoccaggio giuglianese con Don Patriciello. Nel pomeriggio tappa a Caivano e all’inceneritore di Acerra

GIUGLIANO – Prime dichiarazioni del Ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti in visita stamattina in Campania. Accompagnato da Don Maurizio Patriciello nei luoghi simbolo de La Terra dei Fuochi, il Ministro del Governo Renzi ha parlato ai microfoni del TGR Rai nel corso della sua visita a Taverna del Re: « Questa terra è stata stuprata e di questo stupro è responsabile tutta l’Italia, sia il Nord che il Sud».

Alle domande dei cronisti sul programma di intervento nazionale nelle terre colpite dal disastro ambientale, Galletti ha risposto che “sarà premura del Governo dare un segnale forte per restituire ai campani e all’Italia una terra sana”, aggiungendo che sul punto “c’è la sua totale determinazione”.

Infine, il Ministro lascia Taverna del Re con la promessa di tornare più spesso in Campania. Ora è diretto a Caivano, nella parrocchia di Don Maurizio Patriciello nel Parco Verde. Nel pomeriggio si recherà anche all’inceneritore di Acerra, ultima tappa del suo viaggio nella Terra dei Fuochi.