Mugnano, per il Vallefuoco si fa avanti la Campania Soccer. Associazioni infuriate

Mugnano, per il Vallefuoco si fa avanti la Campania Soccer. Associazioni infuriate

Negli scorsi giorni è stato chiesto dalla New Team di annullare il bando MUGNANO – L’offerta più congrua per lo stadio Vallefuoco


Negli scorsi giorni è stato chiesto dalla New Team di annullare il bando

MUGNANO – L’offerta più congrua per lo stadio Vallefuoco è stata presentata dalla Campania Soccer: 50 mila euro. In queste ore gli uffici comunali stanno vagliando l’aspetto tecnico-economico. Secondo il sito la mugnanese A.S.D. Campania Soccer nasce nell’estate del 2007 dalla collaborazione di Gennaro Gala ed Antonio Avella. Nell’estate del 2011 con l’arrivo dei nuovi soci Antonio, Castrese e Gianluca Filogamo, Enrico Maniero e Angelo Lotti,  la Campania Soccer diventa il punto di riferimento dell’ FC Bologna 1909 in Campania stabilendo un’affiliazione con il club di serie A.

La situazione in città resta delicata perchè le altre associazioni sportive del territorio sono pronte a ribellarsi alla decisione. Per capire il punto di vista locale, è esemplificativa l’istanza dell’associazione New Team di Giovanni Mauriello che chiede di ritirare il bando di affidamento. Sembrerebbero mancare le variazioni alle tariffe alla luce dell’erba sintetica che prevede minori spese. Molte perplessità vertono sui i costi della manutenzione straordinaria, inadeguati per una gestione di14 mesi, fattore che respingerebbe le piccole società. La denuncia verte anche alla gestione della bouvette del campo, non presente nel bando di gara.

«L’offerta dell’Asd è vantaggiosa perchè ci permette di incassare il fitto e ci toglie le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria – dichiara il sindaco Giovanni Porcelli – Vigileremo con i dirigenti per capire la validità della proposta, non affideremo la struttura ad avventurieri».

«L’interrogazione presentata da tutti i consiglieri comunali di minoranza e’ stata completamente ignorata! Ignorate le proposte formulate. Ignorata la richiesta di una seria discussione in consiglio comunale. Questo modo di governare non potra’ mai portare nulla di buono per il nostro territorio» afferma il consigliere d’opposizione Mauro Romualdo.