O lo smartphone o la vita. Rapinati due minorenni giuglianesi

O lo smartphone o la vita. Rapinati due minorenni giuglianesi

Un trentenne ha aggredito i ragazzi minacciandoli con un coltello GIUGLIANO – Natale Capasso, 30 anni, residente a Villaricca in Via Napoli,


Un trentenne ha aggredito i ragazzi minacciandoli con un coltello

GIUGLIANO – Natale Capasso, 30 anni, residente a Villaricca in Via Napoli, è stato sottoposto a fermo dai carabinieri della stazione di Varcaturo. L’uomo era già noto da tempo alle forze dell’ordine ed è ritenuto responsabile di rapina aggravata consumata il 6 marzo in via Signorelli. Le minacce dell’uomo sono avvenuto con un coltello, con il quale aveva costretto due studenti un 14enne e un 11enne appena usciti da scuola, a consegnare un fiammante smartphone del valore di 400 euro.

I militari, sotto la direzione del maresciallo Procolo Petrungaro, si sono avvalsi delle testimonianze delle vittime, le quali attraverso informazioni e descrizioni hanno permesso l’identificazione del malvivente. Risultato raggiunto anche grazie all’ausilio del sistema informatico Weblase, in uso all’arma. Il malfattore è ora affidato alla casa circondariale di Poggioreale.