Rimborsi ai gruppi, 57 consiglieri regionali accusati di peculato. Le spese contestate ammontano ad 1milione e 675mila euro

Rimborsi ai gruppi, 57 consiglieri regionali accusati di peculato. Le spese contestate ammontano ad 1milione e 675mila euro

Coinvolti anche i consiglieri dell’area nord. A Raffaele Topo risultano contestati per il biennio 2010-2012 12.300 euro, a  Michele Schiano 19.760 euro


Coinvolti anche i consiglieri dell’area nord. A Raffaele Topo risultano contestati per il biennio 2010-2012 12.300 euro, a  Michele Schiano 19.760 euro e a Mafalda Amente 26.896 euro

NAPOLI – Saranno notificate probabilmente domani le richieste di rinvio a giudizio per i consiglieri della regione Campania accusati di peculato. 57 in tutto quelli finiti nel mirino delle indagini della Procura di Napoli e tra questi anche alcuni consiglieri legati all’area nord del capoluogo partenopeo. Nell’inchiesta sull’utilizzo improprio dei fondi assegnati ai gruppi consiliari sono finiti anche l’ex sindaco di Villaricca Raffaele Topo, Michele Schiano e Mafalda Amente.

A Topo, capogruppo Pd, risultano contestati per il biennio 2010-2012 12.300 euro, a Michele Schiano Pdl, invece, 19.760 euro, mentre una cifra ancora più alta, 26.896 euro, è contestata a Mafalda Amente Pdl. Le somme complessive passate sotto la lente di ingrandimento dai magistrati ammontano a 1.218.449 euro, per quanto riguarda le spese dei singoli consiglieri. 456.648,03 sono invece le spese non documentate riguardanti il funzionamento dei gruppi consiliari.

Ecco l’elenco di tutti i consiglieri destinatari degli inviti a presentarsi emessi il 3 luglio 2013 dalla Procura di Napoli.

Eduardo Giordano (allora capogruppo Italia dei Valori/ 37.404,49), Dario Barbirotti (ex Idv/ 37.484,26), Nicola Marrazzo (ex Idv/ 43.284,26), Anita Sala (ex Idv/ 40.679,26). Spese non documentate dell’allora gruppo Idv: 16.375,00.

Giovanni Fortunato (Nuovo Psi-Caldoro Presidente/ 20.150), Massimo Grimaldi (Nuovo Psi/ 21.300), Angelo Marino (Nuovo Psi/ 20.150), Ettore Zecchino (Nuovo Psi/ 20.150). Spese non documentate del gruppo Nuovo Psi-Caldoro Presidente: 37.895,08.

Luigi Cobellis (Udc/ 29.008), Angelo Consoli (Udc/ 18.471), Pasquale De Lucia (Udc/ 10.888,76), Pietro Foglia (Udc/ 32.183), Biagio Iacolare (Udc/ 31.038), Carmine Mocerino (Udc/ 27.902). Spese non documentate del gruppo Udc: 14.621,76.

Giuseppe Russo (ex capogruppo Pd/ 24.800), Antonio Amato (Pd/ 11.300), Nicola Caputo (pd/ 11.300), Mario Casillo (Pd/ 11.300), Angela Cortese (Pd/ 10.300), Rosa D’Amelio (Pd/ 11.300), Umberto Del Basso De Caro (ex capogruppo Pd, ora deputato/ 11.300), Lucia Esposito (Pd/ 4.500), Enrico Fabozzi (ex Pd ora Gruppo Misto/ 6.300), Corrado Gabriele (eletto nel Pd, poi Pse/ 14.384,52), Antonio Marciano (Pd/ 11.300), Anna Petrone (Pd/ 11.300), Donato Pica (Pd/ 11.800), Raffaele Topo (capogruppo Pd/ 12.300), Antonio Valiante (Pd/ 11.300), Gianfranco Valiante (Pd/ 11.300). Spese non documentate del gruppo Pd: 261.747,86.

Daniela Nugnes (Pdl/ 37.610), Mafalda Amente (Pdl/ 26.896), Giovanni Baldi (Pdl/ 15.447,50), Bianca D’Angelo (Pdl/ 11.928), Domenico De Siano (attualmente senatore Pdl/ 19.660), Pasquale Giacobbe (Pdl/ 23.703, 34), Eva Longo (Pdl/ 27.991), Francesco Nappi (Pdl/ 27.991), Gennaro Nocera (capogruppo Pdl/ 35.258), Monica Paolino (Pdl/ 19.801), Angelo Polverino (Pdl/ 19.660), Paola Raia (Pdl/ 27.991), Paolo Romano (presidente consiglio regionale, Pdl/ 22.460), Antonia Ruggiero (Pdl/ 18.960), Ermanno Russo (Pdl/ 19.660), Luciana Scalzi (Pdl/ 14.570), Michele Schiano di Visconti (Pdl/ 19.760), Luciano Schifone (Pdl/ 27.991). I consiglieri Pdl ora appartengono ai gruppi di Fi e Ncd.

Carmine Sommese (Gruppo Misto-Alleanza di Popolo/ 14.782,87), Carlo Aveta (Gruppo Misto-La Destra/ 28.560,09), Annalisa Vessella (Gruppo Misto-Popolari Italia Domani/ 6.900), Giuseppe Maisto (Gruppo Misto-Alleanza per l’Italia/ 34.535). Spese non documentate del Gruppo Misto: 1217,49.

Gennaro Oliviero (capogruppo Pse, nessun importo). Spese non documentate per il gruppo Pse: 31.266,31.

Non destinatario di avvisi il capogruppo del Nuovo Psi Gennaro Salvatore, arrestato lo scorso 17 febbraio, che ha percepito la somma più elevata: 93.215,06.