Villaricca: domiciliari a Iavarone, l’automobilista che accoltellò per una precedenza

Villaricca: domiciliari a Iavarone, l’automobilista che accoltellò per una precedenza

La disposizione è stata ordinata da un Gip del Tribunale di Napoli Nord VILLARICCA – Confermati gli arresti domiciliari al commerciante Carmine


La disposizione è stata ordinata da un Gip del Tribunale di Napoli Nord

VILLARICCA – Confermati gli arresti domiciliari al commerciante Carmine Iavarone. Il 37enne originario di Calvizzano ferì con un piccolo coltello un automobilista per motivi adducibili alla viabilità. Il provvedimento è stato emanato da Grimaldi Buccino, Gip del Tribunale di Napoli Nord. L’ipotesi accusatoria attuale verterebbe attorno al tentato omicidio, alla luce della dinamica dell’aggressione. Il legale della difesa Isidoro Niola avrà dieci giorni di tempo per il ricorso al Tribunale del Riesame. Possibile la caduta dell’accusa di uccisione.

Secondo la ricostruzione, il 6 marzo Iavarone transitava all’incrocio tra via Dante Alighieri e Via Capasso. Contemporaneamente a pochi metri di distanza un incensurato napoletano tagliò involontariamente la strada del 37enne. Il diverbio fu stato scandito da insulti e ingiurie reciproche. Iavarone a quel punto estrasse un piccolo coltello da taglio che ha ferito gravemente l’automobilista. Il trasporto al Cardarelli smentì che la vittima fosse in pericolo di vità.