Villaricca. Dopo 100 giorni di crisi, lunedì si chiude per la formazione della giunta

Villaricca. Dopo 100 giorni di crisi, lunedì si chiude per la formazione della giunta

Il sindaco Gaudieri sembra sia riuscito ad ottenere la sintesi. Resterebbe qualche scontento VILLARICCA – Oltre 3 mesi di pace armata. L’amministrazione


Il sindaco Gaudieri sembra sia riuscito ad ottenere la sintesi. Resterebbe qualche scontento

VILLARICCA – Oltre 3 mesi di pace armata. L’amministrazione di Francesco Gaudieri è riuscita a tagliare questo triste primato. Il 5 dicembre scorso la maggioranza abbandonò l’aula consiliare, lasciando solo il consigliere dell’Udc Castrese Napolano, perché il sindaco non tolse la delega ai lavori pubblici all’assessore Raffaele Cacciapuoti. Dalla settimana seguente iniziarono continue riunioni tra le forze di maggioranza. Sembra nella che lunedì 24 marzo si possa porre fine alla diatriba politica così da portare a rimodulare le deleghe ad assessori e consiglieri.

Purtroppo per Gaudieri i suoi 11 consiglieri sono stati in contrapposizione silenziosa dal primo giorno d’amministrazione, e in questi cento giorni di crisi si sono susseguite aspre riunioni e polemiche a distanza, nel tentativo di trovare una decisione. Secondo l’accordo politico stipulato prima delle elezioni, si prevedeva un cambio alla Presidenza del Consiglio Comunale. L’avvicendamento sarebbe dovuto avvenire tra l’attuale Giosuè Di Marino e Francesco Maisto di Uniti e Solidali, possibilità che potrebbe non avverarsi con la conseguente dichiarazione d’indipendenza di quest’ultimo. Resta il nodo delle delega ai lavori pubblici che potrebbe essere consegnata ad un consigliere.