Villaricca, emergenza cimitero. 400 cittadini sono senza loculi

Villaricca, emergenza cimitero. 400 cittadini sono senza loculi

Bruciato il progetto di ampliamento cimiteriale dell’amministrazione Topo ora tocca a Gaudieri. Ma il sindaco afferma:« Mancano le risorse». Si pensa a


Bruciato il progetto di ampliamento cimiteriale dell’amministrazione Topo ora tocca a Gaudieri. Ma il sindaco afferma:« Mancano le risorse». Si pensa a un project financing

VILLARICCA – Quattrocento cittadini ancora senza loculi nonostante le somme versate. Il Comune ha incassato circa 200 mila euro per la cessione degli spazi cimiteriali ma non ha ancora dato risposta ai cittadini paganti, a distanza di 3 anni dal bando di assegnazione.

La storia iniziò nel consiglio comunale del maggio del 2009, quando l’amministrazione Topo approvò un progetto preliminare di ampliamento del cimitero di Corso Italia. Il prospetto faraonico prevedeva un importo complessivo di 5 milioni di euro tra lavori, espropriazione, allacciamenti, spese tecniche e consulenze. Al cambio di amministrazione e dei trasferimenti pubblici, il finanziamento autonomo da parte del Comune è stato dichiarato difficile ed antieconomico dal ufficio tecnico. Ad oggi per non far naufragare l’idea iniziale si sta pensando di interpellare un imprenditore privato attraverso il project financing.

D’Alterio: «Visto che il progetto originale si è fermato, abbiamo deciso di realizzare i loculi a piccoli lotti per dare risposte alle esigenze di coloro che dovevano esumare i loro cari. Sono stati realizzati complessivamente 215 loculi e vogliamo dare risposta al più presto alle altre istanze». Poi conclude: «Da quando ho ricevuto la delega, abbiamo realizzato anche delle opere di messa in sicurezza degli spazi sotterranei dalle infiltrazioni d’acqua».

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco Francesco Gaudieri: « l’ampliamento progettuale è stato accantonato, abbiamo preferito dare risposta ai cittadini che hanno fatto richiesta e riprendere in considerazione l’ampliamento del cimitero. Il preliminare deve trovare la conformità urbanistica e la copertura finanziaria. Le risorse finanziarie oggi scarseggiano e l’opzione migliore è un project financing».

«Vogliamo capire sei soldi dei loculi sono vincolati altrimenti corriamo il rischio di perderli come i 3 milioni di euro della villetta Comunale di via Bologna – afferma il capogruppo del Pdl Luigi Sarracino – A questa amministrazione ci sono voluti 3 anni per capire che per il cimitero bisogna interpellare imprenditori privati».