Condannata a 35 anni la banda di rapinatori di Napoli Nord che assalì una gioielleria in Veneto

Condannata a 35 anni la banda di rapinatori di Napoli Nord che assalì una gioielleria in Veneto

Tra gli indagati 3 mugnanesi e un giuglianese. Il gruppo ha condotto 5 colpi nel comprensorio PIEVE DI SOLIGO – A distanza


Tra gli indagati 3 mugnanesi e un giuglianese. Il gruppo ha condotto 5 colpi nel comprensorio

PIEVE DI SOLIGO – A distanza di diciannove mesi dall’accaduto è arrivata la sentenza di primo grado. Inflitti trentacinque anni alla banda che rapinò la gioielleria Toffolani l’8 novembre del 2012. Al gruppo di Napoli Nord, il tribunale ha riconosciuto il tentato omicidio del gioielliere e la rapina. Il processo condotto con il rito abbreviato ha condannato i componenti del braccio armato di origine mugnanese. Dieci anni a Francesco Sarracino, individuato come capo della banda, e a Giuseppe Mele che avrebbe ferito gravemente Pierpaolo Toffolani. Otto anni sono stati comminati al ventenne Giuseppe D’Aniello. Sette anni al giuglianese Giovanni Verde incaricato di guidare il camper tra un colpo e l’altro. Giuseppe D’Alterio ha invece patteggiato la pena, poichè avrebbe confessato di aver preso parte solo a due azioni criminali e non alla rapina del 2012.

Soddisfatta la pubblica accusa sorretta da Giovanni Valmassori che originariamente chiese 42 anni complessivi. Il collegio dei giudici Michele Vitale, Marco Biagetti e Piera De Stefani hanno stornato solo 7 anni dalle richieste del P.M. Gli avvocati della controparte Fabio Crea e Alessandra Nava hanno già annunziato di voler ricorrere in appella per una riduzione della pena.