Giugliano, parlano i commissari: «Stiamo lavorando a tutto campo. Non sappiamo se il nostro mandato verrà prolungato»

Giugliano, parlano i commissari: «Stiamo lavorando a tutto campo. Non sappiamo se il nostro mandato verrà prolungato»

Dalla situazione rifiuti allo stadio, dal mercato al cimitero ed al piano spiagge: punto per punto, ecco le loro risposte GIUGLIANO –


Dalla situazione rifiuti allo stadio, dal mercato al cimitero ed al piano spiagge: punto per punto, ecco le loro risposte

GIUGLIANO – Una lunga conferenza stampa, in cui la triade commissariale ha risposto ai giornalisti sulle numerose tematiche affrontate nella loro gestione. Ecco, suddivise per argomento, le loro risposte:

Mercato Ortofrutticolo

Guetta: «funziona solo una stecca che presenta problemi strutturali. A giorni termineremo i lavori strutturali e cominceremo quelli elettrici. Continua inoltre l’attività amministrativa per rilasciare concessioni. C’erano solo assegnazioni provvisorie. Stiamo provvedendo a tutte le pratiche comprese quelle antimafia, speriamo di regolarizzare tutto entro l’anno. Vogliamo dare un impulso allo sviluppo della struttura ed un impulso all’economia del settore».

Sulla durata della loro permanenza

Giombini: «il commissariamento durerà fino a novembre quando si raggiungera’ 1 anno e mezzo di permanenza. La norma prevede che il prefetto decida poi per una eventuale proroga. A sei mesi dalla scadenza è presto per dire cosa succederà. Noi faremo una relazione dove potremo suggerire un prolungamento che non dovrebbe comunque andare oltre i sei mesi. La decisione, comunque, spetta al Prefetto».

Situazione rifiuti

Giombini: «la raccolta è partita con difficoltà ed è stata via via incrementata. Ora siamo al 49%. Raggiunto il 50%, nostro secondo obiettivo, puntiamo al 60%. I due centri di raccolta sono stati avviati e sistemati in attesa della predisposizione delle isole ecologiche vere e proprie. Con i fondi regionali si allestiranno le due isole, una a Campopannone e l’altra sulla fascia costiera. Con i fondi ministeriali saranno invece realizzate iniziative per ridurre la produzione dei rifiuti. La prossima settimana sara’ aperto un ecosportello sulla fascia costiera. La cittadinanza sta rispondendo bene. Abbiamo inoltre sottoscritto una convenzione con le guarde ambientali della provincia di Caserta. Il servizio entrera` in funzione a breve». Sulla polemica riguardo la scelta di queste ultime a scapito dei Rangers, lo stesso Giombini sottolinea: «Abbiamo preferito stipulare una convenzione con un corpo istituzionale e non con organizzazioni private. Non c’è comunque l’affidamento di un servizio a pagamento. Si tratta di un servizio a costo zero, eccetto per rimborso spese. Queste guardie ambientali volontarie possono inoltre elevare sanzioni in caso di infrazioni. Altre organizzazioni, nella fase di avvio, non avrebbero potuto effettuarle e questo è stato un aspetto importante nella nostra scelta. Ciò non toglie che in futuro, nel caso avessimo ulteriori fondi, non si possa dare spazio ad associazioni locali» . Sulla vicenda è intervenuto anche Guetta, che ha precisato: «è bene chiarire che la convenzione è stata stipulata con la provincia di Caserta e non con le guardie ambientali».

Lo stadio ed altre strutture

Guetta: «riguardo allo stadio De Cristofaro, avvieremo a breve una manifestazione di interesse per le associazioni. Il comune farà uno studio di fattibilità entro settembre per il project financing. L’idea di project financing sarà portata avanti anche per riaprire il cinema di corso Campano. A settembre partiranno anche i lavori per realizzare due asili nido comunali, uno in via Colonne ed un altro in zona villa comunale».

Piano spiagge

Colucci: «in corso di predisposizione un nuovo piano perchè quello precedente non era in linea con le normative ed è stato ribaltato. I tempi burocratici sono lunghi. La magistratura dovrà decidere per il dissequestro. Ci sono, come è noto, abusi edilizi, occupazione abusiva di spazi, ecc. Quando ci sarà consentito, faremo la regolamentazione degli spazi anche per quanto riguarda i tratti di spiaggia libera».

Cimitero

Colucci: «abbiamo dovuto fare un’ordinanza per ridurre gli anni di sotterramento dei defunti da 10 a 5 per liberare gli spazi. I lavori sono stati avviati dall’ufficio tecnico insieme all’Asl.Tra gli obiettivi di medio e lungo termine c’è il progetto di un nuovo cimitero».

Tares

Giombini: «non è stata una nostra volontà imporre tributi esosi. Abbiamo dovuto rispettare le norme. Qualche piccolo torto per le categorie più disagiate c’è stato, ma ormai non si può più tornare indietro. Per motivi di bilancio non c’è stata più possibilità di rimediare».

Sulla vicenda rimborsi del commissario Guetta, sollevata dal nostro giornale

Guetta: «ho ricevuto un attacco dalla vostra testata che non mi aspettavo». Ancora Guetta: «l’articolo parlava di indennità per i commissari non vere. Percepiamo sui 3.400 euro netti al mese». Colucci: «le norme in materia di rimborsi prevedono che quando si superano certe distanze ci siano spese di viaggio più spese documentate». Guetta: «le norme prevedono il rimborso di spese incluso vitto e alloggio, che noi non abbiamo mai chiesto».

Sul ripristino della legalità a Giugliano

Guetta: «stiamo lavorando, ci sono problemi occulti. Speriamo di restituire un comune che vada più a braccetto con la legalità. Due ditte vincitrici di appalti sono state raggiunte da interdittiva antimafia». I commissari hanno poi precisato che si sono trovati con 12.000 pratiche di condono giacenti e che hanno esternalizzato il servizio di istruttoria delle pratiche, contando di esaurirle tutte il prima possibile.

I difetti della comunicazione istituzionale

Giombini: «siamo stati accusati di scarsa comunicazione ma ci sono questioni di cui ci stiamo occupando che non possiamo rendere pubbliche ma possiamo dire, ad esempio, che ci siamo costituiti parte civile in alcuni processi».