Melito, cumuli di rifiuti nei garage del quartiere 219: i cittadini chiedono la bonifica

Melito, cumuli di rifiuti nei garage del quartiere 219: i cittadini chiedono la bonifica

«Sono anni che segnaliamo il problema ma nessuno ci ascolta. Pronti ad allertare la Procura della Repubblica» affermano esasperati i residenti MELITO


«Sono anni che segnaliamo il problema ma nessuno ci ascolta. Pronti ad allertare la Procura della Repubblica» affermano esasperati i residenti

MELITO – Dei garage sotterranei trasformati in discariche. Cumuli di rifiuti di ogni tipo che aumentano sempre più senza che nessuno abbia mai provveduto a rimuoverli. E’ questo lo scenario che si presenta tra via Madrid e via Lisbona, nel comparto di edilizia popolare 219, situato nei pressi della casa comunale e che è destinato ad essere sempre simbolo di degrado. In tanti, segnalano i residenti, praticamente ogni giorno, scaricano negli ampi ambienti sotterranei sorti negli anni ’80 unitamente alle migliaia di alloggi popolari assegnati ad altrettante persone e facilmente accessibili da chiunque materiali di ogni genere. Dalla plastica al vetro all’ eternit, altamente nocivo per la salute. E poi: ferri vecchi, giocattoli, contenitori di legno. Si nota addirittura una vasca da bagno pressocchè intatta. Inoltre l’umidità ha reso permeabili le pareti, con infiltrazioni d’acqua sempre più fitte.

Stanchi i residenti dei palazzi circostanti e i pochi commercianti presenti in zona. «Siamo realmente stufi. Questa situazione va avanti da almeno 5 anni e mai nessuno è intervenuto» affermano. «La prima richiesta di pulizia degli enormi garage ora trasformate in discariche –proseguono – è stata inoltrata addirittura 3 anni fa senza che però si sia mosso nulla .Quegli ambienti sono abbandonati da decenni e da allora è stato un crescendo di incuria, sporcizia ed abbandono sistematico di rifiuti. Alcuni mesi fa un incendio costrinse ad un massiccio intervento dei vigili del fuoco proprio in questi garage. La nostra salute è a rischio. Inoltre, basta farsi un giro e constatare la presenza di topi sia di piccole che di grandi dimensioni. Qualche inquilino se l’è ritrovato anche in casa, in cucina o negli armadi, non è possibile tollerare oltre questa situazione. Stiamo raccogliendo delle firme per avviare una petizione, sperando che qualcosa cambi. Se ciò non dovesse avvenire siamo pronti ad inviare delle foto alla Procura della Repubblica di Napoli».

abbandono rifiuti 2   abbandono rifiuti 3