Melito. Maggioranza, l’Udc scontenta: «noi non rappresentati in giunta»

Melito. Maggioranza, l’Udc scontenta: «noi non rappresentati in giunta»

Giovanni Barretta, consigliere comunale: «non tenuto conto dei nostri sforzi nell’ultima campagna elettorale» MELITO – C’è chi è rimasto scontento all’interno della maggioranza


Giovanni Barretta, consigliere comunale: «non tenuto conto dei nostri sforzi nell’ultima campagna elettorale»

MELITO – C’è chi è rimasto scontento all’interno della maggioranza dall’esito rimpasto di giunta varato dal sindaco Carpentieri.E’ l’Udc, forza che esprime un solo consigliere in assise (come le liste Moderati Per Carpentieri e Cristiano Popolari al contrario rappresentati ora nel nuovo esecutivo) e che non ha preso bene l’esclusione.

Per il consigliere Giovanni Barretta infatti, «non è stato appieno rispettato quel principio secondo cui, a prescindere dai risultati elettorali, ogni compagine politica che ha contribuito alla vittoria elettorale del centro-sinistra alle ultime amministrative, dovesse essere rappresentata in giunta con dei propri esponenti.Questo per noi dell’Unione di Centro non è avvenuto, mentre c’è chi è stato oltremodo rappresentato e premiato (velato ma non troppo il riferimento al Pd, che ha ottenuto 3 assessori oltre che la delega del vicesindaco) .«Fermo restando – prosegue Barretta – che non c’è nessun pericolo che il nostro gruppo esca dalla maggioranza. Mi auguro, anzi sono sicuro che in futuro così sarà, che qualcuno vicino alla nostra lista possa entrare nell’esecutivo, come giusto che sia. Il nostro apporto è stato comunque determinante perchè Carpentieri fosse rieletto alla guida della città. Esprimiamo un solo consigliere come altri partiti di questo schieramento ma per ora siamo fuori. E’ innegabile che un po’ di rammarico c’è. In ogni caso credo che l’attuale giunta è un mix di competenza, professionalità e rinnovamento. Giudicheremo dai risultati cosa sarà stata in grado di produrre».