Spacciavano sulla rotta Spagna-Italia, arrestati 18 trafficanti di droga: coinvolto anche il clan Ferrara di Villaricca

Spacciavano sulla rotta Spagna-Italia, arrestati 18 trafficanti di droga: coinvolto anche il clan Ferrara di Villaricca

L’operazione questa mattina all’alba, uno dei fermati provava a disfarsi di sim card ed aveva una pistola. Ecco tutti i nomi NAPOLI


L’operazione questa mattina all’alba, uno dei fermati provava a disfarsi di sim card ed aveva una pistola. Ecco tutti i nomi

NAPOLI – Maxi operazione messa a segno dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli, che alle prime luci dell’alba di questa mattina hanno smantellato due grosse organizzazioni dedite allo spaccio di droga. 18 gli arrestati, tra di loro figurano anche esponenti del clan Ferrara di Villaricca.

I narcotrafficanti facevano arrivare la droga dalla Spagna e la spacciavano in Italia, con base nella provincia di Napoli. Nel blitz presso l’abitazione di uno degli esponenti del gruppo criminale gli uomini dell’arma hanno rinvenuto una semiautomatica calibro 7,65 con caricatore pieno e matricola abrasa, le indagini appureranno se la pistola è stata utilizzata in azioni criminali. All’arrivo dei militari, lo spacciatore ha provato a disfarsi di numerose sim card telefoniche.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Napoli si basa sull’accusa di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti aggravata dall’ingente quantitativo e dall’aver agito in più stati. Sette degli arrestati erano già in carcere:

Domenico Cante, Luigi Ciccarelli e Claudio Miraglia (detenuti a Secondigliano), Biagio Chianese (detenuto a Nuoro), Raffaele Cifrone (detenuto in Portogallo), Vittorio Maglione (detenuto a Rebibbia), Ida Pirozzi (detenuta a Santa Maria Capua Vetere).

La lista si completa con i nomi di Salvatore Canale, Salvatore Cifrone, Alfredo D’Aniello, Carlo D’Avino, Umberto Galdiero, Luigi Manco, Arturo Miraglia, Giuseppe Miraglia, Carmine Palumbo, Luigi Perrotta, Ciro Petti e Mario Pianese.

Durante le indagini sono già stati arrestati 8 corrieri della droga e sequestrati 232 kg di hashish e 25 di cocaina.