Una foto con Mourinho l’alibi di un accusato per l’omicidio Amoruso a Mugnano

Una foto con Mourinho l’alibi di un accusato per l’omicidio Amoruso a Mugnano

Rito Calzone era con Carmine Pagano e Carmine Amato nell’hotel Arts che ospitava il Chelsea; scatti anche con Lampard e Crespo MUGNANO


Rito Calzone era con Carmine Pagano e Carmine Amato nell’hotel Arts che ospitava il Chelsea; scatti anche con Lampard e Crespo

MUGNANO – Carmine Amoruso era stato ucciso in una sala bingo di Mugnano il 5 marzo del 2006, nel corso della cosiddetta faida di Scampia. I pentiti Parolisi e Pica avevano dichiarato che in quei giorni, a Mugnano, c’era Rito Calzone, esponente del clan Amato-Pagano di Secondigliano, in compagnia di Cesare Pagano, già condannato in primo grado all’ergastolo per quell’omicidio.

chelsesa2Ma gli avvocati che difendono Calzone hanno prodotto una prova fotografica importante: nelle immagini, scovate dal quotidiano Roma, si vede Calzone in compagnia di Carmine Pagano e Carmine Amato che fa visita al ritiro del Chelsea a Barcellona. I tre infatti alloggiavano nell’hotel Arts che ospitava i calciatori inglesi in altrettante lussuose suite da 7mila euro a notte, e sono stati immortalati con Josè Mourinho, Frankie Lampard ed Hernan Crespo. Prodotti anche scontrini e ricevute che testimoniano la loro presenza in Catalogna dal 3 al 6 marzo, proprio nei giorni in cui Amoruso veniva trucidato.

Le foto con gli ignari tesserati del Chelsea dovevano essere una dimostrazione di potere da esibire nell’ambiente camorristico, ma potrebbero diventare un importante alibi in grado di stravolgere gli esiti del processo.