Abusivismo edilizio, la lotta parte dallo spazio. Arriva il satellite World View 2

Abusivismo edilizio, la lotta parte dallo spazio. Arriva il satellite World View 2

L’attività condotta sul territorio comunale ha fatto registrare un decremento del reato. Mediante un confronto telesatellitare vengono individuati abusi e fabbricati irregolari


L’attività condotta sul territorio comunale ha fatto registrare un decremento del reato. Mediante un confronto telesatellitare vengono individuati abusi e fabbricati irregolari

GIUGLIANO – Un satellite che telerileva gli abusi edilizi su tutto il territorio di Giugliano. Questa la novità messa in campo dall’ente comunale per contrastare l piaga dell’abusivimo. Il Comune, in collaborazione con Planetek Italia (società leader nel campo dei sistemi informativi geografici) ha realizzato un progetto che prevede acquisizioni satellitari trimestrali ad altissima risoluzione con l’obiettivo di realizzare un nuovo strumento urbanistico, integrato agli attuali, per la lotta ai fenomeni di abusivismo edilizio.

Dall’alto dei cieli, a monitorare il territorio, c’è World View 2, un satellite dotato di tecnologie innovative e performance di alto livello in grado di rilevare potenziali abusi e alterazioni del suolo ad opera dell’uomo.

telerilevamentoSecondo quanto affermato anche le corso di un convegno tenuto pochi giorni fa a Napoli, il Geospatial world tour 2014: Energy, Emergency, Smart City, i dati satellitari rilevati vengono utilizzati per verificare le modifiche urbanistiche e ambientali che intervengono sull’area oggetto del monitoraggio. In questo modo, mediante il confronto con le immagini acquisite nei mesi precedenti, vengono individuate  strutture o fabbricati in esse non presenti.

Le informazioni raccolte vanno poi ad aggiornare il Sistema informativo territoriale in dotazione al Comune. L’attività condotta sul territorio comunale ha fatto registrare un decremento del reato: 110 i potenziali abusi rilevati ad aprile 2013, 56 a luglio 2013, 49 a ottobre 2013, 45 a febbraio 2014. Il progetto, attualmente in corso, ha durata triennale.