Ambito N16, prolungato il commissariamento. I servizi sociali vanno a rilento

Ambito N16, prolungato il commissariamento. I servizi sociali vanno a rilento

L’assessore alle Politiche Sociali Stefano del comune di Melito Stefano Rostan: «data la situazione attuale, stiamo facendo il possibile»   MELITO – Non è


L’assessore alle Politiche Sociali Stefano del comune di Melito Stefano Rostan: «data la situazione attuale, stiamo facendo il possibile» 

 MELITO – Non è ancora entrato a pieno regime il nuovo piano sociale di zona redatto dai comuni di Melito, Mugnano, Calvizzano, Qualiano e Villaricca. La Regione Campania infatti, alla fine di aprile, ha provveduto a prolungare di altri 60 giorni, con scadenza fine di giugno, il commissariamento dell’Ambito N16 deciso una prima volta da palazzo Santa Lucia a cavallo tra fine 2013 ed inizio 2014 dopo la mancata redazione della nuova convenzione per il parere negativo del responsabile dell’Ufficio Politiche Sociali del Comune di Mugnano, (all’epoca ente capofila) e successivamente stipulato dopo l’insediamento del commissario ad acta Mirella Murolo.

 A seguito dell’accordo il Comune di Melito è diventato nuovo ente capofila sostituendo la vicina Mugnano. Tocca dunque a Melito attrezzare gli uffici per le politiche sociali, ( attualmente ospitati al piano terra del Muncipio, nei pressi dell’aula consiliare) e destinate alle fasce più deboli della popolazione del territorio, agli anziani e ai bambini. Attualmente a presiedere gli uffici sono 2 dipendenti del Comune di Melito, (tra cui la responsabile del settore politiche sociali Silvana Pellecchia),  la dottoressa Tommasiello, responsabile dell’ufficio di piano di pertinenza della comune di Villaricca ed un altro dipendente proveniente dal Comune di Mugnano.

«Stiamo facendo quello che possiamo» afferma Stefano Rostan, assessore alle politiche sociali del Comune di Melito. «Il prolungamento del commissariamento – prosegue – ci sta creando qualche grattacapo ma facciamo di tutto per garantire i servizi essenziali alla popolazione. Cito, come esempio, lo Sportello Antiviolenza dedicato alle donne; ma è chiaro che dobbiamo fare di più. In questa fase, comunque, i comuni di cui si compone l’Ambito N16 non stanno lavorando in sinergia tra loro ma singolarmente per garantire il proprio apporto nel campo delle politiche sociali».