Dalla monnezza alla piazza: Varcaturo si mobilita per costruire la sua “agorà”

Dalla monnezza alla piazza: Varcaturo si mobilita per costruire la sua “agorà”

Il luogo sorgerà fra Via Madonna del Pantano e Via Ripuaria. Domenica il primo incontro per ripulire l’area. La presidentessa del Comitato:


Il luogo sorgerà fra Via Madonna del Pantano e Via Ripuaria. Domenica il primo incontro per ripulire l’area. La presidentessa del Comitato: “Sarà un punto di aggregazione per  i cittadini del litorale”

GIUGLIANO – I cittadini di Varcaturo sono stanchi delle promesse del politico di turno che bussa alle loro porte solo durante le tornate elettorali. Per questo, qualche settimana fa è nato il Comitato di volontariato “La Piazza” che vuole realizzare la prima vera agorà, punto di incontro e cuore di una zona che dai giuglianesi è considerata soltanto una “dependance” come si legge nel manifesto di presentazione del Comitato stesso.

Già da qualche decennio molti abitanti del napoletano hanno investito i loro risparmi per trasferirsi in un territorio tranquillo e respirare aria pulita, costruendo la propria casa dei sogni. Ma la realtà negli anni si è presentata molto diversa dalle aspettative: discariche a cielo aperto, strade dissestate e assenza delle autorità. Gli “emigrati” hanno cercato in tutti i modi di stimolare la politica giuglianese a riqualificare la fascia costiera, anche solo con la creazione di semplici punti d’incontro. Di risposte ne hanno ricevute ben poche, solo promesse alle quali i politicanti vengono meno il giorno dopo le elezioni.

piazza varcaturo2Il Comitato si propone di realizzare la prima vera piazza, nei pressi dell’incrocio tra via Madonna del Pantano e Via Ripuaria, in una zona demaniale che a tutti i costi vogliono sia riconsegnata alla comunità. I commissari hanno accolto favorevolmente l’iniziativa autogestita e autofinanziata dagli attivisti, che non intendono pesare in alcun modo sul bilancio comunale. I fondatori dell’organizzazione si sono attenuti ad un regolamento del 2009 approvato dalla giunta di allora che “prevede la possibilità di assegnare zone demaniali ai cittadini per adibirle a verde per la pulizia e la bonifica”, spiega la presidentessa Giammarina Celentano. I promotori della proposta intendono stipulare una convenzione con il Comune e coinvolgere anche le attività commerciali di Varcaturo.

Inoltre hanno chiesto ai commissari anche la gestione dell’isola ecologica che dovrebbe essere spostata nella stessa piazza. “La macchina burocratica è lenta, ma non ci perdiamo d’animo e abbiamo deciso di invitare tutta la comunità domenica 4 maggio alle ore 10, per iniziare a ripulire la zona interessata, mentre attendiamo che i commissari analizzino la delibera del 2009 e diano l’ok definitivo alla realizzazione del progetto”, chiarisce la Celentano.