Fiori e giochi per gli amici a quattro zampe scomparsi: a Qualiano c’è il Riposo di Snoopy

Fiori e giochi per gli amici a quattro zampe scomparsi: a Qualiano c’è il Riposo di Snoopy

Tante storie curiose ed ospiti “illustri”: tra questi anche i cani di Hamsik e Cannavaro ed un’oca speciale QUALIANO – Una degna


Tante storie curiose ed ospiti “illustri”: tra questi anche i cani di Hamsik e Cannavaro ed un’oca speciale

QUALIANO – Una degna dimora per il riposo degli amici a quattro zampe, questo il sogno che due donne di Qualiano, Anna e Lisa, hanno realizzato in via Ripuaria, dove nel bel mezzo di strade polverose e dissestate, che nessuno si prende la briga di sistemare, sorge un luogo di incontaminata pace e bellezza: il Riposo di Snoopy. Molto più di un semplice cimitero, ci appare piuttosto come un inno all’amore indissolubile tra l’uomo ed il suo fedele amico.

snoopy1Le fondatrici ci raccontano che tutto è nato quasi per caso, su un terreno di loro proprietà in cui hanno cominciato a seppellire i propri animali, e poi quelli degli amici. Da lì a poco l’idea di rendere il servizio disponibile per tutti, e da oltre 10 anni – è stato aperto nel 2003 – il Riposo di Snoopy accoglie svariate centinaia di bestiole che vi trovano un’ultima cuccia amorevole ed allegra.
Camminando nei giardini, infatti, l’attenzione va ai tanti fiori colorati, ai giochi di una vita, alle girandole mosse dal vento: simbolo – ci dicono Anna e Lucia – della vita che gira e prosegue anche dopo perdite di quelli che, a tutti gli effetti, diventano veri e propri membri della famiglia.

snoopy4E la vita gira in tutti i sensi, al Riposo di Snoopy, poichè visto l’afflusso di numerosi visitatori, in tanti vi lasciano trovatelli e – purtroppo – animali indesidarati, con la speranza di trovare per loro una nuova sistemazione. Ed infatti appena arrivati all’ingresso si viene subito travolti da cani scodinzolanti e gatti pronti alle fusa: «ce ne prendiamo cura grazie ai tanti preziosi volontari che ogni giorno ci danno una mano; li vacciniamo, provvediamo al microchip, proviamo a trovargli una famiglia e, visto l’amore dei tanti visitatori che vengono a salutare i propri amici soprattutto nel fine settimana, spesso ci riusciamo. Abbiamo anche un bel numero di tartarughe nella nostra vasca, quando diventano grandi i proprietari non sanno cosa farsene, e le portano da noi».

snoopy2Tante le storie a lieto fine che partono da qui, come testimoniato anche dalle pagine facebook. Tra i giardini del Riposo vi sono anche ospiti “illustri”: qui infatti ci sono i resti dei cani di Marek Hamsik, della famiglia Cannavaro, ed anche di un console greco in Italia. Non solo cani e gatti, però: furetti, conigli, persino un’oca speciale, Titti: era diventata la guida di una donna non vedente, e la accompagnava ogni giorno negli spostamenti da un luogo all’altro della sua casa di campagna. L’ultima magia Titti l’ha fatta proprio qui al Riposo, quando la padrona venne a salutarla, accompagnata dai parenti: le si avvicinò subito un cagnolino che da allora è stato adottato dalla donna.

«I proprietari pagano un piccolo canone annuo – ci spiegano – che ci permette di coprire le spese; abbiamo aperto una nuova sede a Baiano, dove effettuiamo anche le cremazioni. Lo facciamo per amore, perchè sappiamo cosa si prova ad affrontare questo tipo di perdita, ci siamo passate. E ai tanti generosi che ci offrono soldi rispondiamo che è meglio se ci regalano le crocchette per i nostri ospiti; o se, meglio ancora, ci aiutano a trovargli una sistemazione dove possano essere amati come meritano».