“Racconto nel Cassetto”, venerdì a Villaricca la serata di Gala con i vincitori

“Racconto nel Cassetto”, venerdì a Villaricca la serata di Gala con i vincitori

Il concorso nazionale è alla sua undicesima edizione; Valente: «orgogliosi di dare un’opportunità ai giovani talenti» VILLARICCA – Tutto pronto per la


Il concorso nazionale è alla sua undicesima edizione; Valente: «orgogliosi di dare un’opportunità ai giovani talenti»

VILLARICCA – Tutto pronto per la serata di Gala dell’undicesima edizione del concorso letterario nazionale “Il Racconto nel Cassetto – Premio Città di Villaricca”, promosso dall’associazione Libera Italiana, col patrocinio del Comune di Villaricca e dell’Ordine dei giornalisti, che si svolgerà la sera del 23 maggio a “Villa Maria”.

Sarà una festa per tutti gli appassionati di letteratura e di teatro che venerdì sera verranno a Villaricca per vivere l’emozionante attesa dei vincitori del concorso letterario nazionale “Il Racconto nel Cassetto – Premio Città di Villaricca” che quest’anno taglia il traguardo dell’undicesima edizione. Per la gioia del pubblico sul palco si alterneranno gli attori Gino Rivieccio e Rosaria De Cicco assieme a Giancarlo De Simone per il consueto appuntamento – quest’anno fissato per venerdì 23 maggio, alle ore 20.30 – con la serata di Gala. Previste le esibizioni di Marianna Mercurio, cantante e attrice, reduce dai successi al Teatro Bellini, dei mimi de Il Teatro nel baule, e le “Guarrattelle” di Salvatore Chiatto. Ospite anche il generale dell’Arma Carmine Adinolfi.

Ai giurati Ermanno Corsi, Maurizio De Giovanni, Pietro Treccagnoli e Pino Imperatore spetta l’ultima parola per assegnare – nell’ordine che stabiliranno – i premi ai sei finalisti in gara, selezionati tra i 705 scrittori emergenti che a gennaio scorso si erano messi in gara da tutt’Italia. In palio diecimila euro e la pubblicazione con la casa editrice Cento Autori, nata da una costola dell’Associazione Libera Italiana (ALI), presieduta da Pietro Valente, che promuove i talenti offrendo loro una vetrina importante e l’occasione di vedere pubblicato il loro racconto.

«In più di dieci anni di selezioni, abbiamo letto oltre undicimila testi inediti e siamo fieri di aver potuto pubblicare i lavori di scrittori emergenti che poi sono diventati famosi – dice il presidente Pietro Valente – Siamo orgogliosi di poter dare un’occasione ai talenti che hanno difficoltà a trovare occasioni di visibilità, ma anche di dimostrare che questo territorio non esprime solo negatività».

Finalisti. Ecco i testi e i nomi degli autori pubblicati in ordine alfabetico sul sito dell’associazione assoali.it: Per la sezione Racconti gareggiano: “Condominio Italia”, di Maurizio Biagini (Savona), “Saxa Rubra”, di Fiorella Borin (Milano), “Oltre la prima pagina”, di Noemi Turino (Catania). Si tratta di inediti, così come prevede il regolamento. Per questa ragione è stato escluso il racconto “La precaria dalla pippa in bocca”, di Michele Scaranello (Bari). Al suo posto è subentrato il racconto di Biagini. Per la sezione Fiabe sono in gara: “Tutta la vita”, di Luigi De Rosa (Piano Di Sorrento), “Vannino e il filone di pane”, di Roberta Pieraccioli (Grosseto), “Massimo l’imperativo”, di Paola Saba (Vicenza).