Si avvicina la Pentecoste, presentati i festeggiamenti per la Madonna della Pace

Si avvicina la Pentecoste, presentati i festeggiamenti per la Madonna della Pace

Il programma completo con i tanti eventi previsti per la ricorrenza più attesa dai giuglianesi; il primo volo dell’angelo lunedì 9 giugno


Il programma completo con i tanti eventi previsti per la ricorrenza più attesa dai giuglianesi; il primo volo dell’angelo lunedì 9 giugno

GIUGLIANO – Forse pochi sanno che la Madonna della Pace è così detta perché riappacificò due famiglie in lotta tra loro. Le opinioni sull’origine del culto sono divergenti. Secondo la tradizione popolare la statua della Vergine fu gettata in mare dai Turchi dopo la presa di Costantinopoli, nel 1453. Gli angeli la ripescarono e collocarono su una spiaggia di Cuma, dove alcuni marinai la portarono in spalla fino alla prima chiesa che trovarono lungo la strada che fu quella dell’Annunziata. Una versione meno ultraterrena, invece, sostiene che alcuni contadini trovarono la statuina mentre aravano la propria terra e la caricarono su un carro. Per far riposare i buoi fecero sosta in quella che oggi è Piazza Annunziata, dove sorse per questo il santuario a lei dedicato. Molti passaggi della sua storia sono andati perduti a causa dell’incendio che nel 1662 bruciò l’archivio della chiesa.

Quest’anno la festa in onore della Madonna della Pace vedrà tantissime novità allo scopo di far appassionare anche giovani e bambini al tradizionale evento giuglianese. I festeggiamenti sono cominciati già il 27 aprile con l’innalzamento del quadro della Madonna esposto di fronte al Santuario, ma esploderanno nei giorni della Pentecoste, come di consueto. La tela sarà rimossa quando la statua della Vergine farà il suo ingresso sul carro nella piazza. Il rettore del Santuario, don Vincenzo Apicelli, spera che le parole di papa Francesco possano essere l’input dei festeggiamenti del 2014: «Maria è la Madre della Chiesa e senza di lei non possiamo comprendere pienamente lo spirito della nuova evangelizzazione».

Questo il calendario completo dei festeggiamenti:

– sabato 7 giugno rievocazione del ritrovamento del simulacro, processione aux flambeaux alle 20:30 dalla Cappella dell’Epitaffio

– domenica 8 alle 18:30 solenne celebrazione di Pentecoste nel Santuario presieduta da Mons. Mario Milano, vescovo emerito della Diocesi di Aversa

– lunedì 9 alle 8:30 Santa Messa celebrata dal Mons. Angelo Spinillo, vescovo della diocesi, e dal Clero della Forania; a seguire, Volo dell’Angelo; in seguito ripartirà la processione che rientrerà in Piazza Annunziata la sera alle 23,30, orario in cui ci sarà di nuovo il Volo dell’Angelo e la conclusione del pellegrinaggio delle bianco vestite, giovani donne che dalla mattina pregheranno la Madonna per chiedere aiuti divini e per ringraziare per i doni ricevuti; sempre in serata, nella piazza antistante il Santuario, alle 21, è stato organizzato il “caffè col vescovo…aspettando Maria”

– martedì 10, canto dello “stabat mater” di Perosi, un concerto di musica sacra nella chiesa dell’Annunziata

– mercoledì 11, i ragazzi del Rinnavamento nello Spirito Santo cureranno la serata “10 piazze per 10 comandamenti”. Il martedì e il mercoledì sarà possibile visitare l’esposizione del tesoro degli “ex voto” donati alla Madonna della Pace.

– giovedì 12, in Piazza Annunziata, alle ore 21:00, cominceranno gli spettacoli preceduti dall’estrazione della lotteria; ad animare la serata ci saranno i “freedomland”, una band emergente di ragazzi giuglianesi e i comici di Made in Sud: i doppia coppia e Lello Iorio

– venerdì 13 nella stessa piazza, il divertimento è assicurato con Gino Fastidio di Made in Sud; a seguire il concerto di Gigi Finizio

– sabato 14 la notte bianca giuglianese: alle 21:30 mentre in Piazza Annunziata Don Michele Pecoraro in: “La vita è…in canto” si esibirà con la St. Louis band, a Piazza Matteotti ci sarà l’area Deejay 7 agorà; nel parcheggio della Pro-loco ci sarà uno spettacolo pirotecnico

– domenica 15, in occasione della chiusura delle celebrazioni liturgiche, si ripeterà per altre due volte il Volo dell’Angelo: la mattina dopo la celebrazione delle 12:00, e la sera, alle 23:30 quando rientrerà la processione partita alle 17:30 per le vie secondarie della città.

I cittadini giuglianesi non rimarranno delusi, si spera, dai festeggiamenti organizzati dalla Congrega Maria SS. della Pace e dal Priore della stessa, Giovanni Antignano. Il 23 saranno chiusi i festeggiamenti con la discesa della Madonna della Pace dal carro.