Speciale Europee 2014: Tutti i dati e le preferenze espresse a Giugliano. Ecco gli eletti nella circoscrizione Sud

Speciale Europee 2014: Tutti i dati e le preferenze espresse a Giugliano. Ecco gli eletti nella circoscrizione Sud

Il Pd vince col 36% ma è sotto la media nazionale (40,82%). Forza Italia tiene nella terza città della Campania con il


Il Pd vince col 36% ma è sotto la media nazionale (40,82%). Forza Italia tiene nella terza città della Campania con il 21% rispetto al 16% nazionale. Matera e Patriciello i non campani più votati. Bene Grillo col 31%.

 

GIUGLIANO – Nella terza città della Campania hanno votato 37.765 (41,69 %) su 90.565 elettori. Queste le preferenze espresse dai giuglianesi partito per partito:

PARTITO DEMOCRATICO:  13.284 – voti 36,88%

MOVIMENTO 5 STELLE:  11.185 voti  – 31,05%

FORZA ITALIA:  7.663 voti –  21,27%

L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS: 957 voti  –  2,65%

FRATELLI D’ITALIA – ALLEANZA NAZIONALE:  919 voti – 2,55%

NUOVO CENTRO DESTRA – UDC:  868 voti – 2,40%

SCELTA EUROPEA. 590 voti –  1,63%

VERDI EUROPEI-GREEN ITALIA: 214 voti –  0,59%

ITALIA DEI VALORI: 173 voti – 0,48%

LEGA NORD: 121 voti  – 0,33%

IO CAMBIO – MAIE:  43 voti – 0,11%

 

Totale votanti: 36.017

Schede bianche: 151 0,39 %

Schede nulle: 1.597 – 4,22 %

 

LE PREFERENZE: Il più votato del Pd risulta essere Ferrandino con 2811 voti. Per la capolista Picierno 1011 preferenze. Per Forza italia il capolista Fitto a Giugliano ottiene 518 voti. Più di lui il napoletano Martusciello con 1409 voti, Barbara Matera (715 voti) e Aldo Patriciello (620 voti). Grosso risultato per gli ultimi due non essendo campani. Nel M5S il primo è Adinolfi (838 voti) seguito  ruota da Ciarambino (726). In Fratelli D’Italia la Meloni supera le 400 preferenze.

 

Ecco i  più votati a Giugliano:

1) Ferrandino (PD) 2811

2) Paolucci (PD) 2102

3) Martusciello (FI) 1409

4) Caputo (PD) 1357

5) Picierno (PD) 1011

6) Cozzolino (PD) 940

7) Arlacchi (PD) 863

8) Adinolfi (M5S) 838

9) Ciarambino (M5S) 726

10) Matera (FI) 715

11) Patriciello (FI) 620

 

 

Gli eletti nella circoscrizione Sud: 

Partito Democratico ( 6 seggi)  Il primo eletto è Giovanni Pittella che ha sfondato la quota dei 200mila voti. Dietro di lui Pina Picierno, la pugliese Elena Gentile, Massimo Paolucci ed Andrea Cozzolino, mentre quello che dovrebbe rappresentate il sesto seggio del Pd se lo stanno contendendo il casertano Nicola Caputo e Giosi Ferrandino (sindaco di Ischia) distanziati di un paio di migliaia di voti.

Forza Italia (4 seggi). Primo Raffaele Fitto con 250mila preferenze. Dietro di lui Aldo Patriciello e Fulvio Martusciello. In bilico la riconferma di Barbara Matera la cui rielezione è messa in dubbio da Raffaele Baldassare che, sfruttando la scia di Fitto, sta sfiorando i 60mila voti. Resteranno fuori dai giochi sia Clemente Mastella che Enzo Rivellini,

Movimento 5 Stelle (4 seggi). Primo la salernitana Isabella Adinolfi con 53mila preferenze. Gli altri eletti saranno saranno decisi al fotofinish tra Laura Ferrara, Rosa D’Amato e Piernicola Pedicini. Fuori dai giochi il casertano Vincenzo Viglione.

Nuovo Centro Destra (1 seggio). L’eletto tra gli Alfaniani è Lorenzo Cesa, segretario nazionale dell’Udc, davanti all’ex governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti. Un caso da segnalare: il presidente del consiglio regionale della Campania Paolo Romano, nonostante il ritiro della cardatura dopo l’arresto, ha raccolto oltre 10mila preferenze.

L’Altra Europa con Tsipras (1 seggio). Un seggio per Bruxelles anche per la sinistra: a vincere la battaglia interna, a meglio di clamorosi colpi di scena, è stata Barbara Spinelli, davanti al pugliese Gaetano Cataldo ed Eleonora Florenza. Molto più indietro l’ex presidente della Provincia di Napoli Dino Di Palma che ha chiuso davanti al casertano Lello Ferrara.