Villaricca, scelta degli scrutatori: fumata nera della commissione. Parola alla Prefettura

Villaricca, scelta degli scrutatori: fumata nera della commissione. Parola alla Prefettura

Vicina la designazione di un Commissario ad Acta che potrebbe decidere per il sorteggio VILLARICCA – Questa giornata non sarà dimenticata facilmente


Vicina la designazione di un Commissario ad Acta che potrebbe decidere per il sorteggio

VILLARICCA – Questa giornata non sarà dimenticata facilmente dai ragazzi che attendevano le nomine degli scrutatori, in attesa al Comune dalle 9 di mattina. Il risultato di ben 5 ore di attesa è un ulteriore sospensione, poiché tutta la questione sarà decisa della Prefettura di Napoli. L’organo del Ministero Dell’Interno sarà chiamato a determinare il da farsi alla luce del mancato accordo tra maggioranza e opposizione. I primi hanno proposta una ripartizione del 70%  per la loro quota da designare con il sorteggio dando il 30% alla minoranza che avrebbe potuto designare direttamente i nomi; mentre la proposta dell’opposizione chiedeva le nomine fifty-fifty.

commissione elettorale sindaco gaudieri prefettura scrutatori elettorali sorteggio divisione nomine folla ufficio elettorale prefetto tirozzi maisto

La commissione ha iniziato i lavori poco prima dell’una, in presenza del Presidente-Sindaco Francesco Gaudieri e di Bruno D’Alterio in rappresentanza dell’amministrazione e di Francesco Maisto e Tobia Tirozzi per la minoranza. Secondo Tirozzi e Maisto la nota inviata ieri dalla Prefettura non annullerebbe il verbale della commissione del 2 maggio, nonostante il proseguimento dei lavori con relativa nomina dei 100 scrutatori in assenza del Sindaco Gaudieri. Quest’ultimo parte proprio da quest’aspetto sostenendone la nullità dell’atto. Più volte l’opposizione ha chiesto al sindaco di non abbandonare la seduta in modo da convergere sulla sua posizione mentre Gaudieri ha chiesto l’intervento di un commissario ad acta.

commissione elettorale sindaco gaudieri prefettura scrutatori elettorali sorteggio tirozzi maisto d'alterio divisione nomine prefettoMaisto e Tirozzi per sostenere le loro ragioni hanno invocato il Decreto del Presidente della Repubblica del  20 marzo del 1967 n 223 e il Decreto Legge del 3 Gennaio Numero 1. Secondo la loro interpretazione le nomine degli scrutatori possono essere fatte per votazione diretta in caso di mancata unanimità. Il Primo Cittadino ha ribadito che la normativa citata dall’opposizione non esclude il sorteggio. Poco dopo le 14 Gaudieri ha abbandonato la commissione per mancata intesa, decretandone la fine dei lavori tra le proteste della minoranza. Nonostante nessun componente abbia firmato il verbale di commissione il sindaco ha dichiarato di averlo “Letto, confermato e sottoscritto”.