Banda del buco ripulisce il VII Circolo di Giugliano, furto di circa 40mila euro

Banda del buco ripulisce il VII Circolo di Giugliano, furto di circa 40mila euro

Tra la refurtiva una trentina di computer, stampanti, tablet e alcuni strumenti musicali GIUGLIANO. Mega-furto al VII Circolo didattico. Rubati nella notte


Tra la refurtiva una trentina di computer, stampanti, tablet e alcuni strumenti musicali

GIUGLIANO. Mega-furto al VII Circolo didattico. Rubati nella notte computer, tablet e strumenti musicali. A mettere a segno il colpo una banda di malviventi che si è introdotta nell’istituto scolastico di via Bartolo Longo, mettendo a soqquadro l’edificio e provocando danni per decine di migliaia di euro.

Il primo obiettivo dei rapinatori è stato il laboratorio di informatica al piano terra, dove hanno trafugato circa trenta pc portatili, quindici computer fissi, stampanti e toner. La banda è riuscita a introdursi anche nel laboratorio musicale del primo piano, dove invece sono stati trafugati strumenti musicali e un impianto stereo. Resta ancora incerta però l’entità dei danni subiti. All’esito di un primo inventario, il danno ammonterebbe a circa 40mila euro.

I balordi si sono introdotti nell’istituto scolastico praticando un foro all’esterno dell’edificio. La banda era composta da professionisti, vista la presenza di porte blindate a protezione dei laboratori e di un sistema d’allarme che è stato abilmente eluso. Tra la refurtiva anche la somma di 1000 euro, raccolta di beneficenza realizzata dai ragazzi dell’istituto e destinata ai bambini dell’Africa. Sul posto è accorsa la Polizia del locale commissariato e sono in corso i rilievi della Scientifica. Acquisite le immagini di videosorveglianza.

“Un danno enorme – dichiara la Dirigente dell’istituto Maria Esposito Vulgo Gigante -. Ma il vero danno è ai bambini, che sono stati privati di strumenti necessari alla loro educazione e alla loro crescita. I ladri che hanno ripulito una scuola si sono accorti che i primi a pagarne le conseguenze saranno i loro figli e i loro nipoti?”. Poi conclude amareggiata: “La cultura a Giugliano ha subito un altro duro colpo”.

VEDI LA FOTOGALLERY