Comune Lago Patria, l’ipotesi riapproda in consiglio regionale

Comune Lago Patria, l’ipotesi riapproda in consiglio regionale

Se ne discuterà la prossima settimana. Il consigliere Maisto: «La prima proposta risale al 2004 ma ora le cose sono diverse. La


Se ne discuterà la prossima settimana. Il consigliere Maisto: «La prima proposta risale al 2004 ma ora le cose sono diverse. La scissione va rivalutata attentamente»

GIUGLIANO – Un nuovo municipio per il territorio della fascia costiera giuglianese. Se ne sarebbe dovuto discutere nella giornata di ieri, venerdì 13, in consiglio regionale visto che l’odg citava chiaramente tra i punti di discussione “Istituzione Comune di Lago Patria”. La riunione a Palazzo Santa Lucia è però saltata e quindi se ne discuterà (forse) la settimana prossima.

La proposta di questo nuovo municipio, seppur concreta, è abbastanza datata, come ci spiega Giuseppe Maisto, capogruppo in regione della Federazione “Caldoro Presidente”. «Avanzai questa proposta nel 2004 – afferma Maisto – ora è stata ripresa dal consigliere Marino. Vorremo creare le condizione tali per dare alla fascia costiera la propria autonomia». Ma di cose dal 2004 ne sono cambiate, sia a Giugliano che a livello nazionale. «Dobbiamo considerare che ora ci sono delle condizioni un po’ diverse – aggiunge – A Giugliano c’è un amministrazione commissariata e soprattutto il momento storico non permette più scissioni di comuni visto che si parla solo di tagli ed accorpamenti. Quindi la proposta iniziale va attentamente discussa e rivaluta».

Ora non resta altro che aspettare cosa ne penseranno le forze politiche regionali e il consigliere Maisto ha già dichiarato di voler organizzare dei convegni per illustrare i pro e i contro ai cittadini. Insomma, la scissione attualmente appare quasi impossibile ma se ne dovrà discutere e non si escludono colpi di scena. Nelle prossime settimane ne sapremo di più.