Melito. Corso Europa, torna la protesta: ancora rifiuti gettati in strada

Melito. Corso Europa, torna la protesta: ancora rifiuti gettati in strada

«Siamo esasperati» affermano i cittadini. L’assessore all’ambiente Mastropasqua: «intensificheremo i controlli» MELITO – Ancora proteste da parte dei cittadini di corso Europa. Come già


«Siamo esasperati» affermano i cittadini. L’assessore all’ambiente Mastropasqua: «intensificheremo i controlli»

MELITO – Ancora proteste da parte dei cittadini di corso Europa. Come già accaduto la scorsa settimana, diversi residenti, attorno alle 22 di ieri, hanno nuovamente gettato in strada i rifiuti, lamentando, ancora una volta, il deposito del sacchetto selvaggio soprattutto nelle ore notturne e alle prime ore del mattino, in assenza delle guardie ambientali, che presidiano il territorio nell’arco temporale che va dalle ore 8 alle ore 20.00. Dopo l’intervento dei carabinieri e la pulizia delle strade da parte dei dipendenti della Multiservizi, attorno alle mezzanotte la situazione è ritornata alla normalità.

«Non sappiamo più che fare. I rifiuti, in assenza anche dei bidoni, vengono depositati sui marciapiedi adiacenti alle nostre abitazioni. Oramai siamo invasi. Con l’estate sarà peggio. Siamo stanchi. Inoltre abbiamo segnalato tante volte il problema ma la musica non cambia. Chiunque, specialmente di sera e alle prime luci dell’alba, arriva, deposita i sacchetti e fugge». Affermano i protagonisti della protesta.

«Chiederemo l’intervento dei carabinieri che, anche in borghese, presiederanno quella zona e compiere, se è necessario, anche degli arresti. Fra non molto comunque, anche in corso Europa partirà la differenziata» rassicura l’assessore all’ambiente Marina Mastropasqua.