Libri e lettura, la vergogna di Giugliano. Terzultima nella classifica Amazon

Libri e lettura, la vergogna di Giugliano. Terzultima nella classifica Amazon

La graduatoria è stata calcolata sul rapporto pro capite dei libri acquistati. Prese in esame 48 città-campione GIUGLIANO – È vero che a


La graduatoria è stata calcolata sul rapporto pro capite dei libri acquistati. Prese in esame 48 città-campione

GIUGLIANO – È vero che a piazzarsi male nella graduatoria di Amazon sono state tutte le città del Sud, ma salta all’occhio quel triste terzultimo posto che si è guadagnato Giugliano. La compagnia americana ha preso in esame 48 città-campione considerando sette colonne: il verdetto è stato sempre lo stesso, o è cambiato di poco a seconda del genere letterario o dello strumento della lettura vagliato.

Una graduatoria stilata per il secondo anno consecutivo, realizzata a partire dall’analisi delle città italiane scelte con almeno 100mila abitanti e calcolata sul rapporto pro capire dei libri acquistati dal 1 giugno 2013 al 15 aprile 2014. La maglia nera è dell’unica provincia calabrese presa in esame, Reggio Calabria. Andria, penultima nella graduatoria dei libri stampati, quelli romantici e culinari, supera di un punto la città calabrese grazie all’e-book, i testi di viaggi e di business. Giugliano in Campania invece guadagna il suo bronzo della vergogna grazie al settore dei libri di cucina e dei romanzi rosa.

Poi ci sono le amanti della cultura: al primo posto ritroviamo Milano, per l’acquisto di e-book, al secondo Triste e Trento al terzo. Napoli si piazza 38esima seguita da Bari, Catania, Palermo, Taranto, Messina, Siracusa, Foggia.