Melito. L’amministrazione comunale annuncia la ripresa dei lavori per il campo sportivo

Melito. L’amministrazione comunale annuncia la ripresa dei lavori per il campo sportivo

Intanto la Regione Campania stanzia 110.000 euro di fondi per la struttura sportiva di via Danubio MELITO – Manca poco all’opera di


Intanto la Regione Campania stanzia 110.000 euro di fondi per la struttura sportiva di via Danubio

MELITO – Manca poco all’opera di completamento dello stadio comunale. L’assessore ai lavori pubblici del Comune di Melito Gennaro Maisto, ha infatti annunciato la firma, da parte di Unifica, consorzio con sede a Bologna al quale è stato affidato l’appalto e la Sporteco di Napoli, esecutrice materiale degli interventi di ammodernamento della struttura di via Delle Palme, per la ripresa dei lavori.

Lo stadio comunale è inagibile dal 2009, anno nel quale si capì come fossero necessari interventi per rendere l’impianto all’altezza di quelli di altri comuni del comprensorio, come ad esempio l’Alberto Vallefuoco di Mugnano. I lavori riguarderanno principalmente l’innesto, praticamente già concludo, dell’erba sintetica di ultima generazione, costruzioni di nuove tribune ed interventi anche per gli spogliatoi. La previsione dell’amministrazione comunale è che l’opera sia completa entro l’inizio dell’autunno, consentendo così, a centinaia di ragazzi che militano soprattutto nella locale squadra di calcio, la Boys Melito, di poter svolgere la propria attività sportiva “in loco’’, senza essere costretti ad emigrare altrove.

Intanto, il dipartimento delle politiche culturali, pari opportunità e tempo libero della Regione Campania, ha stanziato fondi per 110.000 euro, a fronte di un valore complessivo di 135.000 per la riqualificazione dei campetti di via Danubio, nel comparto di edilizia popolare 219.

Infine, fanno sapere dall’Ente di via Salvatore Di Giacomo, che lo sblocco dei fondi per la Pubblica Amministrazione potranno essere effettuati i pagamenti dei debiti residui relativi al progetto della costruzione del parcheggio “Maffettone’’ di via Casamartino, una delle cosiddette “grandi opere” al pari della piscina comunale o della stazione della metropolitana di Melito e che vede coinvolta, in parte la stessa Regione Campania.