Nella periferia di Melito ancora diffuso il fenomeno del commercio abusivo

Nella periferia di Melito ancora diffuso il fenomeno del commercio abusivo

Nonostante l’ordinanza da pare del primo cittadino Carpentieri, tanti gli ambulanti che fanno ancora capolino in diverse parti della città MELITO –


Nonostante l’ordinanza da pare del primo cittadino Carpentieri, tanti gli ambulanti che fanno ancora capolino in diverse parti della città

MELITO – Se il fenomeno del commercio abusivo sembra attenuatosi nelle principali arterie cittadine, via Roma e corso Europa su tutte, (anche se qualcuno pervicacemente resiste), non si può dire lo stesso delle zone periferiche di Melito. In via Signorelli, come così in quella parte di corso Europa (nei pressi del rione di edilizia popolare 219) o al confine con le colonne di Giugliano, gli ambulanti continuano a far capolino e vendere la propria merce indisturbati. Dai prodotti alimentari, soprattutto ittici ed ortofrutticoli al vestiario, ad alte cianfrusaglie, in parecchi esercitano la “professione’’ pur senza avere le necessarie autorizzazioni. Inoltre, in questo periodo nel quale si stanno svolgendo i campionati del mondo di calcio in terra brasiliana, si sono moltiplicati anche coloro i quali vendono a prezzi popolari i vessilli delle principali squadre partecipanti al torneo ed anche di alcune squadre di club, Calcio Napoli su tutte.

Con la recente ordinanza il primo cittadino Venanzio Carpentieri ha vietato che in via Roma e corso Europa, dove maggiormente si concentra il commercio regolare in forma fissa, proprio agli ambulanti di stazionare e di creare rumore molesto con l’uso di altoparlanti, previa la punizione secondo le norme di legge. Tanti anche i sequestri operati da parte della polizia municipale locale con l’impegno, da parte del comandante Domenico Cecere, di «intensificare le attività di ispezione e sorveglianza sull’intero territorio melitese per contrastare il fenomeno del commercio abusivo e tutte le irregolarità che riguardino la commercializzazione di prodotti nel mancato rispetto della salute dei consumatori». Ma l’impresa appare comunque ardua, tenendo presente anche dell’esiguità delle forze attualmente a disposizione dei caschi bianchi melitesi e l’enorme ritrosia da parte di molti ad accettare le regole del vivere civile.

Segno che l’argomento sia di stretta attualità in città, è anche la denuncia fatta dagli esponenti locali di Forza Italia, aprendo un altro fronte per ciò che concerne il commercio abusivo. «Oramai – affermano – è diventata consuetudine per ambulanti fare un vero e proprio mercatino assolutamente abusivo all’ingresso del nostro paese (Zona uscita asse mediano Aversa-Melito) dando una pessima immagine per l’intera comunità melitese. Chiediamo l’intervento delle autorità».