Nuotare nel mare giuglianese? Ora si può, la costa è balneabile

Nuotare nel mare giuglianese? Ora si può, la costa è balneabile

I dati Arpac confermano la buona qualità delle acque, ma con i lidi sotto sequestro il turismo resta fermo GIUGLIANO – Le


I dati Arpac confermano la buona qualità delle acque, ma con i lidi sotto sequestro il turismo resta fermo

GIUGLIANO – Le analisi supplementari dell’Arpac lo hanno confermato, il mare che bagna Giugliano è – almeno in parte – pulito e dunque balneabile. I dati dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania hanno convinto i commissari straordinari a ritirare l’ordinanza con cui avevano sancito il divieto di balneazione lungo tutto il litorale, “liberando” di fatto alcuni tratti dove, quindi, questa estate si potrà fare il bagno.

In particolare, i riscontri migliori sono arrivati dalla zona di Varcaturo e Licola sud, dove la qualità delle acque è risultata eccellente. Questo potrebbe essere un importante impulso per scuotere un turismo in netto declino da anni, ma in attesa del tanto invocato piano spiagge, e con gran parte degli stabilimenti ancora sotto sequestro, la situazione giuglianese può eufemisticamente considerarsi ancora in alto mare.