Qualiano. Straordinaria scoperta archeologica: ritrovato uno scheletro di epoca bizantina

Qualiano. Straordinaria scoperta archeologica: ritrovato uno scheletro di epoca bizantina

Stamani sono stati riportati alla luce altri due scheletri, ritrovata anche una tomba vecchia di 1500 anni QUALIANO. Scoperto uno scheletro risalente


Stamani sono stati riportati alla luce altri due scheletri, ritrovata anche una tomba vecchia di 1500 anni

QUALIANO. Scoperto uno scheletro risalente al periodo bizantino. Il ritrovamento è avvenuto ieri mattina in via Sotto Tenente Onofaro, all’interno di un cantiere privato dove si stavano svolgendo i lavori per la costruzione di svariate abitazioni. I lavori, diretti dall’ingegnere Francesco Testa, hanno riportato alla luce un sepolcro e lo scheletro intatto di una donna.

sepolcroSi tratterebbe, da una prima osservazione, di una tomba risalente al 400 d.C., vecchia quindi di 1500 anni. Il reperto sembrerebbe insomma risalire al periodo bizantino, ma verrà sottoposto ad ulteriori accertamenti e verifiche per accertarne l’epoca esatta.

Un ritrovamento del tutto inaspettato e definito dall’ingegnere Francesco Testa «affascinante ed emozionante». La Soprintendenza archeologica di Napoli è stata immediatamente contattata e stamani sono continuati i lavori per riportare alla luce altre tombe: questa mattina sono stati rinvenuti, infatti, altri due scheletri.