Rapina in gioielleria a Cellole, gli arrestati sono di Giugliano e Villaricca

Rapina in gioielleria a Cellole, gli arrestati sono di Giugliano e Villaricca

Presi i due che pistola alla mano si erano fatti consegnare numerosi monili, fermato anche il complice che li aspettava in auto


Presi i due che pistola alla mano si erano fatti consegnare numerosi monili, fermato anche il complice che li aspettava in auto

CELLOLE- Rapina finita male per tre giovanissimi di Villaricca e Giugliano. Sono stati catturati poco dopo aver rapinato una gioielleria a Cellole. Gli arrestati sono Giuseppe Moussa di anni 19, residente a Giugliano, e due minorenni di Villaricca e Giugliano.

Poco dopo le 18 due giovanissimi, uno armato di pistola, poi risultata a salve, sono entrati nella gioielleria e si sono fatti consegnare dal proprietario monili dal valore complessivo di qualche migliaia di euro. Messo a segno il colpo, si sono dati alla fuga entrando in una macchina posteggiata fuori all’esercizio commerciale, dove li attendeva un terzo complice.

I Carabinieri della Compagnia di Sessa Aurunca, chiamati dal proprietario, hanno dato inizio alle ricerche insieme alla Compagnia dei Carabinieri di Mondragone. Poco dopo hanno trovato la vettura utilizzata per la fuga, risultata rubata, e la refurtiva, restituita quindi al gioielliere. I giovani rapinatori infatti, messi alle strette, hanno cercato di dileguarsi a piedi. Raggiunti dai militari dell’Arma sono stati arrestati. Il diciannovenne è stato condotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere e i due minorenni nel centro di prima accoglienza a Napoli.