Biagio Chianese (F.I) : «E’ possibile un’alleanza con il Pd. Palumbo? Perchè no»

Biagio Chianese (F.I) : «E’ possibile un’alleanza con il Pd. Palumbo? Perchè no»

Il commissario cittadino non esclude accordi con partiti del centrosinistra. Non dispiace la figura dell’ex sindaco Nell’agone politico, in vista delle prossime


Il commissario cittadino non esclude accordi con partiti del centrosinistra. Non dispiace la figura dell’ex sindaco

Nell’agone politico, in vista delle prossime elezioni comunali, è entrata anche Forza Italia. Gli intenti futuri del partito azzurro sono stati resi tramite un intervista al suo commissario cittadino Biagio Chianese. La discussione è partita dalle modalità di ricostruzione del prossimo centrodestra.

F.I parte dal risultato delle elezioni europee. Cerchiamo di raggruppare il centrodestra presente sul territorio, sigle nazionali e liste civiche moderate. Bisogna ritrovarsi sui programmi e poi scegliere il candidato sindaco. Stiamo iniziando ad incontrarci con una costola del Pdl, An-Fratelli d’Italia, presto lo faremo anche con il Nuovo CentroDestra.

Quali saranno i vostri punti fondamentali del programma?

Bisogna ridare spazio al Parco Agricolo perché ormai la domanda immobiliare è ferma; è fondamentale salvaguardarlo con un nuovo Piano Urbanistico Comunale. Gli imprenditori vogliono realizzare aziende agrituristiche. Dobbiamo rinnovare la programmazione imprenditoriale. Recupero del centro storico e della circumvallazione.

Come si recuperano questi luoghi?

Attraverso le risorse di carattere regionale e i fondi europei che ci sono e vanno sfruttate. L’esempio è il Piano Più Europa al quale le passate amministrazioni non hanno aderito.

Chi sarà coinvolto nella ricostruzione del centrodestra?

Apriremo a tutti. Noi abbiamo preclusioni solo contro chi non vuole lavorare.

Quale gestione immaginate per il mercato ittico?

Bisogna cambiare la mentalità dei concessionari, non posso vendere da grossisti e pensarla da dettaglianti. Devono unirsi come sistema in cooperative o consorzio. Parallelamente cl Comune deve privatizzare la gestione.

Gennaro Ruggiero di Fratelli d’Italia e membro del prossimo centrodestra, ha apprezzato pubblicamente la figura dell’ex sindaco di centrosinistra Daniele Palumbo. E’ prematuro fare nomi?

Con Palumbo sono stato assessore ai Lavori pubblici nella sua prima consiliatura. Con Daniele si può ragionare tranquillamente come con altre persone però dobbiamo farlo sui programmi. La scelta del candidato sindaco deve essere condivisa da tutti, in caso contrario ci sono le primarie di coalizione.

E’ possibile quindi un governo a “Larghe intese” a Mugnano tra Pd e F.I.?

Si. Se l’intento è migliorare il paese, possiamo farlo tranquillamente. Non poniamo questioni di simboli ma di uomini.

Vista la sua carica potrebbe candidarsi a sindaco?

Se c’è condivisione da parte di tutti, scegliamo la persona più adatta del momento. Come F.I potremmo rivendicare la leadership del centrodestra ma prima parliamo di programmi.