I genitori di Salvatore Giordano: “Vogliamo solo giustizia”. Oggi a Marano l’addio al piccolo eroe

I genitori di Salvatore Giordano: “Vogliamo solo giustizia”. Oggi a Marano l’addio al piccolo eroe

Non parteciperà ai funerali il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. A Marano proclamato il lutto cittadino MARANO – «Chiediamo solo giustizia


Non parteciperà ai funerali il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. A Marano proclamato il lutto cittadino

MARANO – «Chiediamo solo giustizia per nostro figlio», sono queste le parole dei genitori di Salvatore Giordano, il 14enne rimasto ucciso dal crollo dei calcinacci della galleria Umberto. « Salvatore era un ragazzo semplice e puro – ha scritto la famiglia Giordano in una lettera pubblicata dal quotidiano il “Mattino” – Avremo voluto chiuderci nel nostro dolore, ma Salvatore non deve essere dimenticato».

Chiedono solo giustizia papà Umberto e mamma Margherita, vogliono sapere perché quel maledetto sabato pomeriggio una pietra si è staccata da uno dei palazzi simbolo di Napoli, spezzando la vita di Salvatore. «Non dimenticate Salvatore Giordano – concludono – morto a 13 anni per colpa di….?». È questa la domanda che, da giorni, si rincorre nelle menti dei genitori di Salvatore, ma anche delle tante persone che oggi parteciperanno ai suoi funerali. Alle esequie dello sfortunato ragazzo, che inizieranno alle 16 nello stadio comunale di via Falcone, è prevista la presenza di oltre 6 mila persone: sono tantissimi, infatti, i cittadini di Marano, Napoli e delle altre città dell’hinterland che voglio dire addio a Salvatore.

Alla cerimonia religiosa non sarà presente il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. Una decisione, quest’ultima, che lascia amarezza e che ha scatenato un nugolo di polemiche. «Incomprensibile le parole del sindaco – ha dichiarato Angelo Pisani, il legale della famiglia Giordano – La scelta di non partecipare ai funerali di una vittima innocente è poco coraggiosa». Intanto per la giornata di oggi il sindaco di Marano, Angelo Liccardo, ha proclamato il lutto cittadino: per tutta la durata dei funerali saranno chiusi gli uffici pubblici, gli esercizi commerciali, le imprese e le attività artigianali. Marano oggi si chiude nel suo dolore, insomma, e si prepara a vivere una delle giornate più tristi e drammatiche degli ultimi anni.