Marano, al via il primo forum “Verso il laboratorio di pianificazione partecipata”

Marano, al via il primo forum “Verso il laboratorio di pianificazione partecipata”

Durante l’incontro sarà presentato il Sistema Informativo Territoriale, che consentirà la costituzione dello sportello unico per l’edilizia MARANO – Si terrà a


Durante l’incontro sarà presentato il Sistema Informativo Territoriale, che consentirà la costituzione dello sportello unico per l’edilizia

MARANO – Si terrà a Palazzo Merolla il prossimo 29 luglio alle ore 16,30 il primo forum “Verso il laboratorio di pianificazione partecipata”, ai sensi dell’art. 7 della Legge reg. 13/2008, promosso dall’Assessore all’Urbanistica Giuseppina Pennino. Lo scopo del forum è di costituire un organismo di consultazione permanente per la partecipazione dei tecnici e della cittadinanza ai processi decisionali pubblici, in materia di governo del territorio e sulle attività dell’area tecnica.

«Un primo passo decisivo che sottolinea il nostro impegno – dichiara l’Assessore Pennino-  un primo incontro che vedrà anche la partecipazione del Presidente dell’Ordine degli Architetti di Napoli, Salvatore Visone. Colgo l’occasione per invitare tutti i tecnici del territorio a partecipare». Saranno presenti, tra gli altri, l’architetto Agostino Di Lorenzo Dirigente dell’Area Tecnica, l’architetto Paola Cerotto responsabile settore urbanistica, l’ingegnere Vito Casamassima responsabile settore lavori pubblici.

Durante l’incontro sarà presentato il SIT, sistema informativo territoriale, che consentirà nel breve periodo la costituzione dello sportello unico per l’edilizia del Comune di Marano, attraverso il quale sarà possibile rilasciare on-line il certificato di destinazione urbanistica. «Si tratta di un importante momento di incontro tra tecnici e cittadini – dichiara il Sindaco Angelo Liccardo – un’iniziativa di condivisione, rara come prassi operativa nelle pubbliche amministrazioni, che vuole definire in maniera partecipativa e funzionale la progettazione del territorio».