Marano, fiaccolata in onore di Salvatore. Tanta commozione e un filo di speranza

Marano, fiaccolata in onore di Salvatore. Tanta commozione e un filo di speranza

Il corteo è partito a Via Adige, dove risiede la famiglia del ragazzo. Presenti più di 1000 persone. Molti i giovani e gli adolescenti


Il corteo è partito a Via Adige, dove risiede la famiglia del ragazzo. Presenti più di 1000 persone. Molti i giovani e gli adolescenti

MARANO – E’ partita alle 21 circa la fiaccolata in onore di Salvatore Giordano, il 14enne colpito dal crollo di alcuni calcinacci della Galleria Umberto di Napoli sabato scorso e dichiarato oggi dai medici clinicamente morto (leggi anche: Salvatore è clinicamente morto).

fiaccolata2Il corteo ha sfilato silenziosamente lungo le strade del centro cittadino dopo essere partito da Via Adige, dove risiede la famiglia del ragazzo. Presenti soprattutto giovani e adolescenti che avanzavano stringendo fra le mani una fiaccola accesa in segno di speranza e di vicinanza ai parenti della vittima.

Fra i circa 1000 manifestanti, presente anche il sindaco di Marano, Angelo Liccardo, e il comandante della Polizia Municipale. A guidare il corteo il fratello di Salvatore.

La fiaccolata si è conclusa a Piazza della Pace, dove si è celebrato un momento di preghiera collettiva. Scroscio di applausi dopo la recita del Padre Nostro. A suggellare la commozione anche una fiaccola simbolicamente lasciata volare verso il cielo in onore del piccolo Salvatore.