Napoli, piovono calcinacci da Palazzo Reale. Si rischia altra tragedia come quella di Salvatore?

Napoli, piovono calcinacci da Palazzo Reale. Si rischia altra tragedia come quella di Salvatore?

Proclamato il  lutto cittadino a Marano e Napoli per i funerali del ragazzo che si terranno domani. Ma in città continua a


Proclamato il  lutto cittadino a Marano e Napoli per i funerali del ragazzo che si terranno domani. Ma in città continua a far discutere la sicurezza degli edifici storici. Una nostra lettrice ci invia foto choc da Piazza Plebiscito

NAPOLI – Ancora allarme sicurezza a Napoli. Mentre la città di Marano e la stessa città partenopea annunciano il lutto cittadino in occasione dei funerali di Salvatore Giordano, il 14enne morto dopo essere stato travolto da un pezzo di cornicione della Galleria Umberto I, questa mattina piovono calcinacci da Palazzo Reale in Piazza Plebiscito. A segnalare il cedimento di parte del frontone d’ingresso alcuni passanti colti di sorpresa dal crollo di alcune pietre.

calcinacci2Sul posto sono accorsi immediatamente i Vigili del Fuoco e gli agenti della Polizia di Stato che stanno provvedendo a transennare l’ingresso dell’edificio e a tenere lontani i passanti.

Secondo le prime ricostruzioni, il cedimento di parte del frontone è dovuto alle forti raffiche di vento di questa mattina. Resta altissimo il rischio di ulteriori incidenti come quello che è costato la vita al giovane Salvatore Giordano sabato scorso. Aumentano i dubbi sulla tenuta e sulla sicurezza degli edifici storici del centro di Napoli.

Intanto non si arrestano le indagini della Procura volte a individuare i responsabili della morte di Salvatore. Cinque avvisi di garanzia sono stati notificati all’indirizzo di amministratori di condominio e tecnici comunali. Nella giornata di oggi sarà effettuata l’autopsia sul corpo del 14enne morto per arresto cardiaco e gli indagati avranno la possibilità di nominare dei periti di parte. L’ipotesi di reato di cui dovranno rispondere è di omicidio colposo.