Prenota per Mykonos ma è una truffa. Agente di viaggi scappa con 100mila euro

Prenota per Mykonos ma è una truffa. Agente di viaggi scappa con 100mila euro

Già 25 le denunce e almeno 100 le persone raggirate. L’uomo, nell’agenzia di via Montale a Mugnano, prometteva vacanze ovunque a prezzi vantaggiosi MUGNANO


Già 25 le denunce e almeno 100 le persone raggirate. L’uomo, nell’agenzia di via Montale a Mugnano, prometteva vacanze ovunque a prezzi vantaggiosi

MUGNANO – 25 denunce in pochi giorni fatte ai Carabinieri. Almeno 100 le persone che al posto di una vacanza si ritroveranno con un pugno di mosche in mano. L’agenzia di viaggi “Travel Blue” di Via Montale per molti mugnanesi si è rilevata una truffa. Ben congegnata e architettata in modo da raccogliere il bottino più sostanzioso possibile e portarlo al sicuro. Forse a Cuba.

L’artefice del raggiro, secondo le testimonianze delle vittime raccolte anche su facebook, è Salvatore Z., 40 anni. Faccia di bravo ragazzo e membro di una famiglia molto nota a Mugnano. In base alle prime ricostruzioni, l’uomo vive a Cuba con moglie e figli, ma decide lo scorso gennaio di trasferirsi temporaneamente nella sua città d’origine per aprire una piccola agenzia di viaggio a Via Montale. In 6 mesi raccoglie decine e decine di prenotazioni. Si presenta come un tour operator molto affidabile. Mykonos, Baleari, Nord Europa, Italia. Col suo pc ha gli agganci giusti per farti girare il mondo.

Poi arrivano i giorni prima delle partenze, il momento del saldo. Salvatore passa all’incasso e giovedì scorso si dilegua come un fantasma. Decine di villeggianti si presentano al locale di Via Montale per ritirare biglietti aereo e ricevere le ultime informazioni ma trovano una serranda abbassata. Nel giro di poche ore, il quadro è chiaro: l’agente di viaggi è un truffatore ed è scappato via con i soldi delle sue vittime. Forse 100mila euro il bottino raccolto dal 40enne (1000 euro in media per ciascuno dei circa 100 vacanzieri truffati).

Non appena presa coscienza del raggiro, sono scattate le denunce ai Carabinieri. Ma le speranze di recuperare il maltolto, inutile dirlo, sono aleatorie. “Sarà tornato a Cuba – racconta Antonio, 20 anni, una delle vittime – Avevo prenotato un viaggio a Mykonos insieme a 4 amici. 950 euro tutto compreso per una settimana. Il tizio ci ha fregato 4750 euro”. Salvatore si sarebbe reso credibile offrendo pacchetti viaggi a costi leggermente inferiori rispetto a quelli praticati dalle altre agenzie. Un trucchetto utile per far cadere nella sua rete decine di mugnanesi.

Tra gli altri c’è anche Armando, altro giovane che insieme alla ragazza aveva prenotato un soggiorno di dieci giorni a Ibiza: “Doveva essere una vacanza di relax dopo un anno di lavoro – racconta – e invece abbiamo perso 2mila e 500 euro. Chi ce li restituirà?”.