Tenta di incendiare una porta dell’appartamento dove si era rifugiata la moglie, arrestato dai carabinieri a Giugliano

Tenta di incendiare una porta dell’appartamento dove si era rifugiata la moglie, arrestato dai carabinieri a Giugliano

L’uomo, 44 anni, da anni maltrattava la moglie che per questo aveva cercato di allontanarsi da lui GIUGLIANO – Rintraccia la moglie


L’uomo, 44 anni, da anni maltrattava la moglie che per questo aveva cercato di allontanarsi da lui

GIUGLIANO – Rintraccia la moglie in un’abitazione di Giugliano nella quale si era rifugiata per sfuggire alle sue violenze fisiche e psicologiche e tenta di incendiare una porta dopo averla cosparsa di liquido infiammabile: i carabinieri lo arrestano. Un uomo di 44 anni, che da anni non esitava a maltrattare la moglie 34enne anche davanti al figlio minore, è stato arrestato dai militari dell’Arma di stanza a Varcaturo, con la collaborazione dei carabinieri di Marano con l’accusa di maltrattamenti.

La donna si era allontana dall’abitazione che divideva con il marito ed il figlio a causa dei reiterati comportamenti violenti del coniuge. Ma ciò non è bastato a metterla in salvo da altre violenze. Soltanto il pronto intervento del 112 ha evitato che la situazione degenerasse. Il 44enne, che è stato trovato in possesso del liquido infiammabile con il quale ha tentato di incendiare una porta, è ora rinchiuso nel carcere di Poggioreale con l’accusa di maltrattamenti.