Qualiano, chiusura mercato e sequestro stadio. L’opposizione convoca il consiglio

Qualiano, chiusura mercato e sequestro stadio. L’opposizione convoca il consiglio

Riflettori accesi sulle due strutture. Martedì scorso incontro tra mercatali e minoranza per fare il punto della situazione QUALIANO – Richiesta di


Riflettori accesi sulle due strutture. Martedì scorso incontro tra mercatali e minoranza per fare il punto della situazione

QUALIANO – Richiesta di convocazione del consiglio comunale da parte dell’opposizione. I consiglieri di minoranza, Onofaro, Palma, Cacciapuoti, Licciardiello, Apostoli, Di Domenico hanno chiesto di riunire l’assise per trattare due argomenti che da tempo mantengono alta l’attenzione dei cittadini: chiusura del mercato rionale e sequestro dello stadio comunale S.Stefano.

Nello specifico l’opposizione chiede che “venga individuata un’area idonea da destinare allo svolgimento della fiera settimanale” , confrontandosi con la maggioranza sulla questione per arrivare a proposte concrete e d’imminente realizzazione. Intanto martedì, come stabilito, c’è stato il nuovo incontro tra una delegazione di mercatali ed oppozione con l’obiettivo di concordare insieme un programma da racchiudere in una relazione da portare in consiglio comunale e sottoporre all’attenzione della maggioranza.

Per quanto riguarda il secondo punto, poi, a seguito del recente sequestro del campo sportivo comunale (ai sensi dell’art. 80 TULPS) i consiglieri chiedono che vengano meglio specificate le motivazioni di tale decisione per trovare soluzioni comuni ed efficienti. “Attendiamo la decisone del Giudice di confermare o meno il sequestro dello stadio S.Stefano. Se non dovesse essere dissequestrato chiederemo di accellerare I tempi di ristrutturazione dello stesso, un tour de force per rendere agibile una struttura fondamentale per diverse scuole calcio del posto e non solo”, aggiunge il consigliere Palma, deciso a non restare impassibile davanti alla possibile scelta di lasciare lo stadio interdetto alla cittadinanza.

La chiusura del mercato rionale e delle stadio S.Stefano, secondo i firmatari, sembrano essere le ultime di una lunga serie di chiusure come quella del centro anziani, centro cottura, della sede locale dei carabinieri in congedo, dell’isola della legalità. Intanto si attende la riunione del nuovo consiglio, prevista tra il 20 ed il 25 settembre, che si prospetta ancora una volta ricco di punti all’ordine del giorno.