Ricorso avverso lo scioglimento del consiglio comunale e incandidabilità, a breve le sentenze

Ricorso avverso lo scioglimento del consiglio comunale e incandidabilità, a breve le sentenze

In caso di annullamento del decreto, i commissari lascerebbero Giugliano. La decisione del TAR indirizzerebbe anche quella sull’incandidabilità di quattro ex componenti


In caso di annullamento del decreto, i commissari lascerebbero Giugliano. La decisione del TAR indirizzerebbe anche quella sull’incandidabilità di quattro ex componenti della giunta Pianese

GIUGLIANO – Entro fine settembre dovrebbe essere depositata la decisione del TAR Lazio sul ricorso contro lo scioglimento del Comune di Giugliano. In contemporanea dovrebbe arrivare anche la decisione del Tribunale di Napoli sull’incandidabilità proposta dal Ministro degli Interni nei confronti di Luigi Guarino, che ricopriva il ruolo di Presidente del Consiglio Comunale, dell’ex vicesindaco, il magistrato Antonio Panico, dell’allora assessore alle infrastrutture, Marcello Postiglione, e dell’ex sindaco Giovanni Pianese.

Due gli scenari possibili: in caso di annullamento del decreto di scioglimento, verrebbe di certo meno anche il presupposto per la richiesta di incandidabilità promossa dal Ministro per i quattri soggetti sopracitati. Inoltre, i commissari straordinari andrebbero via prima della scadenza naturale del loro mandato (oggi prorogato) e al loro posto si insedierebbe un commissario prefettizio che traghetterebbe la città fino alle elezioni di primavera.

In caso invece di rigetto dell’istanza di annullamento, i commissari straordinari rimarrebbero al loro posto per tutta la durata della proroga, mentre la decisione sul futuro elettorale di Guarino, Panico, Postiglione e Pianese avrebbe un esito più incerto, sebbene l’incandidabilità difficilmente reggerebbe, in quanto mancante dei requisiti previsti dalla legge, ovvero l’indicazione, all’interno del decreto ministeriale, delle condotte personali che determinarono l’infiltrazione camorristica nell’amministrazione comunale.