Appalto acqua pubblica, la Geset presenta ricorso. A rischio 5 posti di lavoro

Appalto acqua pubblica, la Geset presenta ricorso. A rischio 5 posti di lavoro

Il nuovo bando all’insegna della spending review mette a rischio i livelli occupazionali. Il Tar discuterà del ricorso il prossimo 11 dicembre


Il nuovo bando all’insegna della spending review mette a rischio i livelli occupazionali. Il Tar discuterà del ricorso il prossimo 11 dicembre

GIUGLIANO – E’ prevista per il prossimo 11 dicembre la seduta del Tar per discutere nel merito il ricorso presentato dalla Geset, la società che gestisce a Giugliano il servizio di riscossione e accertamento del consumo d’acqua. Oggetto del ricorso: la conservazione dei livelli occupazionali. Il nuovo bando, infatti, a cui la Geset non ha partecipato, prevede la riduzione dei costi e del personale da 12 a 7 unità. Una mossa all’insegna della spending review che rischia di lasciare a casa 5 lavoratori.

Secondo i legali della GESET, tra l’altro, 7 unità lavorative non sarebbero in grado di sostenere il carico di lavoro richiesto dal capitolato: sedi, stampa delle bollette, lettura dei contatori e altre spese di carattere generale. Elemento, questo, che unito al mancato riferimento del nuovo bando al mantenimento dei livelli occupazionali, hanno spinto la società a presentare ricorso prima della scadenza del contratto di appalto prevista per il prossimo 31 dicembre.

Controinteressati al ricorso della Geset, due aziende: Aeg Spa e Publiservizi, che hanno presentato domanda di partecipazione al bando e che per il momento restano a guardare. La luna di miele tra la Geset e il Comune di Giugliano, nata nel lontano ’99, rischia di finire. Così come la tranquillità di 12 lavoratori che sotto l’albero di Natale, al posto del regalo, potrebbero trovare una lettera di licenziamento.