Campania insieme a Bulgaria e Romania. E’ la regione peggio amministrata d’Europa

Campania insieme a Bulgaria e Romania. E’ la regione peggio amministrata d’Europa

A dirlo uno studio della Direzione generale per la politica urbana della Commissione Europea. Servizi ineficcienti e alto tasso di corruzione le


A dirlo uno studio della Direzione generale per la politica urbana della Commissione Europea. Servizi ineficcienti e alto tasso di corruzione le cause principali

BRUXELLES – Peggio di così c’è solo il Terzo Mondo. Secondo uno studio condotto dalla Comissione Europea, la Campania è una delle regioni peggio amministrate d’Europa. Si divide il podio con un’area depressa della Romania e una regione interna della Bulgaria.

Il Dossier dell’Unione è stato stilato tenendo conto di una serie di fattori, che vanno dall’efficienza di servizi pubblici, come la sanità e i trasporti, all’efficienza dell’azione amministrativa e al tasso di corruzione nelle pubbliche amministrazioni. Tutti macroindicatori, questi, per i quali la Campania – non solo la Regione, ma l’insieme di tutti gli enti terroriali – indossa la maglia nera nel Vecchio Continente.

Il triste primato, oltre a gettare discredito sulla nostra regione, è anche una delle cause principali per cui, nell’agosto 2014, la Commissione Europea aveva rinviato l’approvazione del programma di spesa italian0 2014-2020. Programma che è stato approvato lo scorso 10 ottobre, con numerose riserve. L’Europa in particolare chiede garanzie al Governo Renzi sull’utilizzo dei fondi europei nel Mezzogiorno. Se i fondi strutturali nell’area meridionale del Belpaese non verranno usati in maniera virtuosa, nei prossimi anni l’intero blocco di finanziamenti potrebbe essere ridimensionato.