Clan Mallardo, sequestrati beni mobili ed immobili per 46 milioni di euro

Clan Mallardo, sequestrati beni mobili ed immobili per 46 milioni di euro

Tra i beni sequestrati 13 società e 105 immobili in provincia di Latina, Napoli, Caserta, Ferrara e Bologna GIUGLIANO – Nuovo colpo


Tra i beni sequestrati 13 società e 105 immobili in provincia di Latina, Napoli, Caserta, Ferrara e Bologna

GIUGLIANO – Nuovo colpo inferto al clan Mallardo, confiscati beni per 46 milioni di euro. I finanzieri del Comando Provinciale di Roma hanno confiscato ai fratelli Domenico e Giovanni Dell’Aquila, considerati appartenenti al clan Mallardo, 13 società, operanti nel settore edilizio, alberghiero e della ristorazione, 105 immobili in provincia di Latina, Napoli, Caserta, Ferrara e Bologna, 23 auto e motoveicoli e numerosi rapporti bancari, postali, assicurativi e azione per un valore complessivo di 46 milioni e 845 mila euro. L’operazione di confisca, disposta dal Tribunale di Latina, ha visto l’impiego di oltre 100 agenti della Guardia di Finanza in Lazio, Campania e Emilia Romagna.

Le indagini, avviate nel 2012 dal Nucleo di Polizia Tributaria di Roma e coordinate dalla Dda capitolina, hanno accertato l’ascesa dei due imprenditori campani grazie a rapporti con esponenti di spicco del clan Mallardo. Ai due fratelli è stata applicata la misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza per 5 anni.