“Divento sindaco e rinuncio allo stipendio”. Ecco la candidatura di Carmine Iazzetta

“Divento sindaco e rinuncio allo stipendio”. Ecco la candidatura di Carmine Iazzetta

L’avvocato mugnanese si presenterà alle elezioni con il Partito Popolari per l’Italia e 4 liste civiche MUGNANO – La campagna elettorale sta cominciando


L’avvocato mugnanese si presenterà alle elezioni con il Partito Popolari per l’Italia e 4 liste civiche

MUGNANO – La campagna elettorale sta cominciando ad entrare nel vivo. Dopo la candidatura a sindaco di Vittorio Zucconelli del Movimento Cinque Stelle anche l’avvocato Carmine Iazzetta entra nell’agone politico. L’ex consigliere comunale ha deciso di rompere gli indugi, annunciando di correre da solo: “Voglio fare una rivoluzione amministrativa, basta con le clientele. Il mio primo provvedimento da sindaco sarà la rinunciare al mio stipendio. Io non vivo di politica”.

Iazzetta è stato da poco nominato coordinatore cittadino del Partito Popolari per l’Italia con il quale si presenterà alle elezioni insieme a 4 liste civiche. Momentaneamente si conosce solo Risveglio Mugnanese, le altre 3 sono in fase di definizione. L’avvocato fu decisivo per le dimissioni contestuali dell’ex sindaco Giovanni Porcelli, fu lui il sedicesimo firmatario del documento che decretò l’arrivo del commissario prefettizio Claudio Vaccaro.