Donna rom trasportava rifiuti tossici. Arrestata a Giugliano

Donna rom trasportava rifiuti tossici. Arrestata a Giugliano

E’ finita in manette dopo gli agenti della Forestale l’hanno sorpresa a bordo di un camion vicino a un terreno agricolo. Risponderà

@Armando Di Nardo

E’ finita in manette dopo gli agenti della Forestale l’hanno sorpresa a bordo di un camion vicino a un terreno agricolo. Risponderà di avvelenamento di acque e trasporto di materiale tossico

GIUGLIANO – Non accennano a diminuire i casi di sversamenti di sostanze tossiche nella Terra dei Fuochi. Una donna di etnia rom di 51 anni, che trasportava a bordo del suo camion 15 fusti da 200 litri con la scritta “cloropropene, sostanza tossica e altamente pericolosa”, è stata arrestata, a Giugliano, per avvelenamento di acque o di sostanze alimentari e per trasporto di rifiuti tossici.

La donna è stata bloccata dagli uomini del Nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale (NIPAF) del Comando Provinciale di Napoli e dal Comando Stazione forestale di Pozzuoli vicino ad alcuni terreni agricoli e di un campo rom. Dai controlli è emerso che solo due dei fusti erano ancora pieni di materiale sul quale sono in corso accertamenti da parte dell’Arpac tesi a individuare l’eventuale presenza di altre sostanze tossiche all’interno dei fusti.