Eruzione Campi Flegrei, anche Marano e Giugliano nella “zona rossa”

Eruzione Campi Flegrei, anche Marano e Giugliano nella “zona rossa”

La nuova mappa presentata quest’oggi in una riunione al Palazzo della Regione Campania GIUGLIANO – Rischio eruzione Campi Flegrei, si allarga la


La nuova mappa presentata quest’oggi in una riunione al Palazzo della Regione Campania

GIUGLIANO – Rischio eruzione Campi Flegrei, si allarga la “zona rossa”. Nelle zone a rischio vengono inserite anche Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, parte di Marano, una piccola zona di Giugliano e anche alcune zone di Napoli (Bagnoli, Fuorigrotta, Pianura, Soccavo, Posillipo, Chiaia, una parte di Arenella, Vomero e Chiaiano, e una piccolissima parte di San Ferdinando).

La nuova mappa è stata presentata quest’oggi in una riunione alla Regione Campania. Al centro della discussione, è stata messo proprio il piano d’emergenza per il rischio vulcanico.

All’incontro hanno partecipato il Capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli, l’assessore alla protezione civile della Regione Campania, Edoardo Cosenza, il direttore dell’Osservatorio Vesuviano, Giuseppe De Natale, il vicesindaco di Napoli Tommaso Sodano, sindaci e amministratori degli altri comuni coinvolti.

«Vorrei che si comprendesse che oggi non è stato presentato nulla a scatola chiusa – ha dichiarato il capo della Protezione Civile Gabrielli – È stato un ulteriore importante passaggio del percorso volto all’aggiornamento del piano di emergenza ai Campi Flegrei, come fatto anche per il Vesuvio. Voglio sottolineare l’approccio estremamente positivo e propositivo di tutti i partecipanti, soprattutto dei sindaci: ho avuto la sensazione che l’intero sistema sia orientato a remare nella stessa direzione, nell’interesse dei cittadini»