Il cuore di Villaricca batte contro il neuroblastoma infantile

Il cuore di Villaricca batte contro il neuroblastoma infantile

La manifestazione organizzata da Teresa De Rosa ha avuto l’obiettivo di informare la cittadinanza in merito alla malattia di Michele Poziello VILLARICCA


La manifestazione organizzata da Teresa De Rosa ha avuto l’obiettivo di informare la cittadinanza in merito alla malattia

di Michele Poziello

VILLARICCA – Si è svolta nella villa comunale di Corso Italia la manifestazione per conoscere qualcosa in più sul Neoblastoma infantile, un tumore maligno che colpisce i bambini. Organizzatrice della manifestazione l’Avvocato Teresa De Rosa, ex difensore civico del Comune di Villaricca, e segretario comunale, insieme all’Associazione Italiana per la lotta al neoblastoma. Teresa De Rosa però non è stata presente nelle vesti istituzionali stavolta, ma in qualità di mamma di Giovanni, 3 anni, colpito da questa forma tumorale nei mesi scorsi.

Passato l’attimo di sconforto, l’Avvocato ha messo subito in moto una raccolta fondi con una lotteria intitolata “Il cuore di Napoli per la ricerca”, con in palio due presepi artistici provenienti da San Gregorio Armeno. Numerosa la folla accorsa all’appello lanciato nei giorni scorsi, un cuore pulsante che ha emozionato tutti i presenti, tra cui il Sindaco di Villaricca Francesco Gaudieri, la Dottoressa Sara Costa Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana per la lotta al Neoblastema, la Dottoressa Cimmino e l’Onorevole Raffaele Topo.

neuroblastoma villaricca villa comunale 1Ma tutti gli occhi sono stati puntati su Teresa De Rosa, la mamma di Giovanni che ha creato tutto questo, con la tenacia che solo l’amore materno sa scaturire. La fermano in molti, l’abbracciano, le donano una parola di conforto, e quando riusciamo a intercettarla ha gli occhi lucidi ma pieni di grinta, pieni di forza per chi non vuole arrendersi e ci spiega da dove trae questa energia per mettere in piedi questa emozionante manifestazione : “L’amore di una mamma. Solo questo mi ha spinto a non arrendermi. Da sola non posso vincere questa battaglia, bisogna aiutare la ricerca e l’Associazione mi è stata di grande aiuto. Non ho trovato la forza nella preghiera, perché sarebbe come chiedere al Signore il sacrificio di altri bambini per salvare il mio, la ricerca è essenziale, perché non solo mio figlio, ma tutti i bambini afflitti dal Neoblastema possano guarire”.

Un concetto che ribadirà con forza nell’anfiteatro della Villa, accompagnata dalle istituzioni e dall’ospite a sorpresa Mino Abbaccuccio, comico di Made in Sud, giunto a Villaricca per la ricerca. Ma la sorpresa finale, quella più bella, la riserva il piccolo Giovanni, finalmente qui, pronto a festeggiare il suo terzo compleanno accompagnato dal calore e dall’umanità delle persone che hanno riempito la manifestazione. La redazione de Il Meridiano fa i suoi auguri a Giovanni, non solo di buon compleanno, ma anche di pronta guarigione a te e a tutti i bimbi colpiti da questa infame malattia.