Marano, installazione della fibra ottica: distrutto il manto stradale

Marano, installazione della fibra ottica: distrutto il manto stradale

I canali di scavo non sono stati riasfaltati, trasformandosi in avvallamenti pericolosi per motociclisti e pedoni MARANO – Fibra ottica e danni al


I canali di scavo non sono stati riasfaltati, trasformandosi in avvallamenti pericolosi per motociclisti e pedoni

MARANO – Fibra ottica e danni al manto stradale. I lavori per l’installazione della fibra ottica sono iniziati circa un mese fa ed hanno coinvolto tutte le strade della città, tanto al centro quanto in periferia, finendo così di distruggere il manto stradale già di per se precario.

La ditta, che sta portando avanti i lavori per conto della Telecom, ha deciso infatti di non riasfaltare i canali di scavo, limitandosi così a veloci riempimenti o a parziali catramature. La conseguenza? La creazione ai lati delle strade cittadine di veri e propri avvallamenti, pericolosi soprattutto per pedoni e motociclisti e che potrebbero cedere alle prime piogge. I lavori per la fibra ottica, insomma, se da un lato porteranno la città a navigare in internet molto più velocemente, dall’altro hanno creato non pochi problemi agli automobilisti e ai cittadini.

«La ditta si è praticamente limitata a riempire i canali con della semplice terra battuta – dichiarano alcuni cittadini –  Un bambino di 5 anni con paletta e secchiello avrebbe fatto meglio. Prima dei lavori la maggior parte delle strade erano già un percorso ad ostacoli, ora la situazione è ulteriormente peggiorata». Se negli altri comuni dell’hinterland (Mugnano) le ditte sono state “costrette” – su richiesta dei Comuni – a farsi carico del corretto ripristino del manto stradale, a Marano invece sembra che non siano affatto tenute a ripristinare a regola d’arte ciò che hanno distrutto.